Utente 309XXX
Buonasera,

Da 3 settimane circa sto avendo problemi alle ginocchia. All'inizio il dolore e' comparso dietro il ginocchio sinistro poi anche su quello destro.
Il medico curante mi ha diagnosticato con la borsite ma negli ultimi giorni il dolore e' cambiato e si e' aggravato.
Ora il dolore si e' sparso sulla parte frontale di entrambe le ginocchia - in particolare la sinistra e' particolarmente dolorosa. Ho un dolore sull'area della rotula, sul muscolo ma anche sull'osso. Stare in piedi mi provoca dolore e anche il riposo non mi da' molto sollievo. Di notte, ho fastidi che non mi fanno dormire - mi sento infatti tutte le gambe affaticate come se avessi fatto 1000 scale a piedi.

Sono andata nuovamente dal medico e' questa volta mi ha ipotizzato l'artrite reumatoide.

Ora un po' di storia precedente. Pratico danza da un anno circa. Mai avuto problemi alle ginocchia prima cosi' come non ho subito traumi o cadute. Un anno fa dopo una caduta frontale ho avuto problemi alle articolazioni delle mani che sto ancora soffrendo parzialmente - devo sempre aprire e chiudere le mani come forma di esercizio per far star bene le dita.
A livello fisico ho sempre avuto un atteggiamento posturale scorretto (scoliotico) e ammetto che a lavoro non mi siedo mai correttamente.

6 mesi fa ho avuto problemi lombari alla schiena che pero' dopo una fisioterapia di 3 settimane mi sono passati (tra l'altro soffro di una leggera scoliosi sul lato sinistro).

Ho 27 anni e sono sottopeso. Ho sempre avuto problemi al sistema immunitario che mi causano ricorrenti tonsilliti. Nell'ultimo anno sto anche avendo problemi di digestione ritardata e lenta legata alla forma del mio stomaco.

La mia domanda e' se si possano ipotizzare diverse cause altre dall'artrite reumatoide e se si tratta di artrite reumatoide quali analisi possono confermare con sicurezza la sua esistenza?

Potrebbe trattarsi di qualcos'altro? Un'infezione? Inoltre sono 4 anni che vivo all'estero quindi le condizioni climatiche e la carenza di vitamina d possono avere giocato un ruolo in questo?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile ragazza, la diagnosi di artrite reumatoide così d'emblèe mi sembra francamente un po' azzardata. Si faccia prescrivere una visita reumatologica, gli esami specifici (indici di flogosi, Reuma test, APCA) e una RMN delle ginocchia.
Successivamente una visita specialistica reumatologica sarà in grado di chiarire la natura dei suoi disturbi.
Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 309XXX

Gentile Dott. Granata,

La ringrazio per il suo gentile consulto.

Sono stata visitata da un reumatologo e ho effettuato i test di cui sotto. Risultano tutti negativi ad eccezione degli eosinofili (sia valori assoluti, valori relativi) e l'MCHC.

Potrebbe sapermi dare un'indicazione in merito? Sembra che l'artrite sia escludibile ma non capisco l'origine dei miei dolori articolari.

Cordiali Saluti


EMATOLOGIA
Eritrociti 4.65 10^6/uL 4.20-5.20
Leucociti 6.26 x10^3/uL 4.30-10.80
Emoglobina 13.5 g/dL 12.0-16.0
Ematocrito 41.3 % 37 - 47
MCV 88.8 fl 81 - 99
MCH 29.0 pg 27-31
MCHC * 32.7 g/dL 33-37
RDW 13.2 % 11.5 - 14.5
Neutrofili 3.49 x 10^3/uL 1.9-8.0
Neutrofili % 55.8 % 40-74
Eosinofili * 0.96 x 10^3/uL 0.0 - 0.8
Eosinofili % * 15.3 % 0.0 - 7.0
Basofili 0.05 x 10^3/uL 0.0 - 0.2
Basofili % 0.8 % 0.0 - 1.5
Linfociti 1.46 x 10^3/uL 0.9-5.2
Linfociti % 23.3 % 19-48
Monociti 0.30 x 10^3/uL 0.14 - 1.0
Monociti % 4.8 % 3.4-9.0
Piastrine 215 x 10^3/uL 130-400
MPV 10.70 fl 7.2 - 11.1
PCT 0.23 % 0.10 - 0.40
Esame Emocromocitrometrico
CHIMICA CLINICA
Glicemia 83 mg/dL 60 - 110
Sideremia 118 microg/dL 37 - 145
VES 2 unità < 25
PROTIDOLOGIA
Proteine totali 7.5 g/dL 6.0 - 8.0
Protidogramma

Albumina % 62.30 % 55.8 - 66.1
Alfa 1 % 4.00 % 2.9 -4.9
Alfa 2 % 9.50 % 7.1 - 11.8
Beta 1 % 5.80 % 4.7 - 7.2
Beta 2 % 4.10 % 3.2 - 6.5
Gamma % 14.30 % 11.1 -18.8
Albumina 4.67 g/dL 4.02 - 4.76
Alfa 1 0.30 g/dL 0.21 - 0.35
Alfa 2 0.71 g/dL 0.51 - 0.85
Beta 1 0.44 g/dL 0.34 - 0.52
Beta 2 0.31 g/dL 0.23 - 0.47
Gamma 1.07 g/dL 0.8 - 1.35
IgG siero 992 mg/dL adulti 700 - 1600
IgA siero 190 mg/dL 70 - 400
IgM siero 120 mg/dL 40 - 230
PROTIDOLOGIA
Anti ENA Sm NEGATIVO UA/mL Negativo <10 (Met.
Chemiluminescenza)
Anti ENA RNP NEGATIVO UA/mL Negativo <10 (Met.
Chemiluminescenza)
Anti ENA SSa(Ro) NEGATIVO UA/mL Negativo <10 (Met.
Chemiluminescenza)
Anti ENA SSb(La) NEGATIVO UA/mL Negativo <10 (Met.
Chemiluminescenza)
Anti ENA Scl-70 NEGATIVO UA/mL Negativo <10 (Met.
Chemiluminescenza)
Anti ENA Jo1 NEGATIVO UA/mL Negativo <10 (Met.
Chemiluminescenza)
NEGATIVO Negativo (Metodo
Immunofluorescenza)
Anti Nucleo (IFI screening)
0.40 UA/mL <5 (Metodo
Chemiluminescenza)
Anti Citrullina
PCR 0.01 mg/dL fino a 0.6
<10.00 UI/mL < 15 (Metodo
Nefelometrico)
Reuma test
TAS 0 mU/mL minore di 160
C3 102.00 mg/dL 90 - 180
C4 21.90 mg/dL 10 - 40
ORMONI
FT3 4.1 pg/mL 2.3 - 4.2
FT4 12.8 pg/mL 8 - 17
TSH (Tireotropina) 1.76 microUI/L 0.35 - 5.5
34 ng/mL Uomini 8 -
440
Donna preMenopausa 8 -
120
Donna postMenopausa 30 -
300
Ferritina
ESAME URINE
Colore Giallo
Aspetto OPALESCENTE
Peso Specifico 1.016 1.015 - 1.025
pH 5.00 5.5 - 6.5
Proteine 5.00 mg/dL 0.0 - 20.0
Emoglobina 0.00 mg/dL Assente
Glucosio 0.00 mg/dL Assente
Corpi Chetonici 0
Bilirubina 0.00 mg/dL Assente
Urobilinogeno 0.20 EU/ dL 0.0 - 1.0
Nitriti ASSENTI
SEDIMENTO Eritrociti 0 0 - 15
Leucociti 0 0 - 18
Cell. squamose 25.00
Cell. non squamose 0
Cilindri ialini ASSENTI
Cristalli ---
Filamenti di muco ASSENTI
Note ---
Cell. transizionali 0
Cell. renali 0
Cilindri granulosi ASSENTI
Cilindri Ial/Granul ASSENTI
Batteriuria Assenti
Batteriologia-Sierologia-Urine
Tamp. faringeo colturale GC
SVILUPPO DI
FLORA
MICROBICA
SAPROFITA

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'alterazione relativa al numero degli eosinofili è minima e sarà sufficiente ricontrollarli nel tempo. Per quanto riguarda i dolori penso sarebbe stato il caso di chiedere delucidazioni al collega che ha avuto l'opportunità di visitarla.
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 309XXX

Grazie per la Sua risposta.

Dato che malattie alle articolazioni sono state escluse dalle analisi, non credo sia necessario ritornare dal reumatologo.

Piuttosto mi chiedevo se potesse indicarmi a quale medico specialista rivolgermi (infettologo, allergologo etc) o se gli eosinofili potessero avere una ripercussione sulle articolazioni.

Le ricopio i valori qui sotto in quanto il valore in percentuale si discosta più del 50% dal valore massimo.

Eosinofili * 0.96 x 10^3/uL 0.0 - 0.8
Eosinofili % * 15.3 % 0.0 - 7.0

Grazie & Cordiali Saluti,

Cristiana