Utente 281XXX
Gentili medici buonasera!
Tra mille consulti sull'ansia e vari sintomi, forse e dico forse sono riuscito a capire da cosa sono dovute queste perdite di equilibrio che mi perseguitano da un mese circa...

é iniziato tutto una sera mentre camminavo di avvertire un forte sbandamento e malessere, che ho preso per un attacco d'ansia,
dopo di che, dal giorno dopo in poi avverto come una sensazione di perdita di equilibrio.
studiandomi mammano che passavano i giorni mi sono accorto che non è una sensazione, ma quando cammino mi capita proprio di perdere l'equilibrio come se me ne andassi all'indietro (sono caduto 2 volte)

il tutto accompagnato da strani capogiri e dolori alla testa sia avanti che mi prendono tutta la fronte e piu sù, che dietro quasi sulla nuca...

sensazione di testa pesante ecc....
[succede solo quando cammino o faccio sport quando sto a letto è tutto ok]

Avevo dato la colpa all'ansia e o allo xanax che assumo in piccole dosi (circa 2 mg a settimana anche meno) e magari all'astinenza o a qualche effetto collaterale.....

dopo che il medico mi ha detto che è sono pochi 2 mg a settimana per avvertire questi severi sbandamenti mi ha mandato da un privato per fare dei raggi alla "CERVICALE"

Oggi mi ha visitato e ho fatto i raggi, però mi dirà l'esito venerdì perchè ero l'ultimo e stava chiudendo, ma nel visitarmi mi ha toccato il collo ha visto che avevo un po i muscoli contratti e mi ha chiesto se praticavo sport e quale...
gli ho detto Ciclismo... (infatti sono 6-7 mesi che mi sono dato al ciclismo quasi a livello agonistico con 3-4 uscite a settimana)

Di conseguenza ha voluto sapere circa la posizione in sella , simulandola mi sono accorto che i muscoli dietro al collo e quasi sulle spalle mi procuravano un certo fastidio a cui non ho mai dato peso più di tanto, ma che mi ha segnalato il medico...

Ora che ci penso, dopo anni e anni di vita sedentaria, a mettermi in sella e fare quasi 4 uscite a settimana tutto quadra......

però devo aspettare l'esito venerdì per vedere se cè qualcosa e quindi dare la colpa a qualche artrosi o altro....

in ogni caso mi rimane comunque una gran confusione ancora e mi chiedo...

Può un ansiolitico farmi tutto questo male??
Può la bici causarmi tutti questi capogiri per la posizione??
Può l'ansia a farmi perdere l'equilibrio in questa maniera??

Spero in un vostro riscontro/parere e sarò felice venerdì di postare l'esito dei rx rachide cervicale che ho fatto.
Cordiali saluti


[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso trascurata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico. Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
La cefalea che viene dalla bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 281XXX

Gentile Dottore grazie molte per la risposta che mi ha dato...
ovviamente mi ha spalancato un altra porta....
non annaffierò ulteriormente la mia ipocondria, ma indagherò più affondo per vedere qual è il problema...
Ho avuto modo di leggere gli argomenti che mi ha postato nel suo messaggio.
si avvicinano molto ai miei stati di sbandamento e a questo proposito vorrei postare qui i risultati della rx cervicale.
:
Verticalizzazione del tratto cervicale. Spondilosi. Ponti sindesmofitosici si apprezzano anteriormente tra c4-c5, c5-c6.
Ristretto lo spazio intersomatico tra C6-C7. non valutabile completamente il corpo c7.
Addensate e ristrette le articolazioni unco-vertebrali tra c5-c6 ed in modo più accentuato tra c6-c7.

Il medico di famiglia mi ha prescritto expose per le contratture anche se non crede che sia dovuto a questa spondilosi la perdita di equilibrio....
dice che è lieve e non sento neanche alcun dolore......
Secondo alcuni sintomi che ho accusato ha preferito prescrivermi una visita neurologica...
le spiego....
Quando bevo un bicchiere di vino o quando 1/2 volte al mese esco con amici e beviamo non ho mai avuto problemi , e la mia sbornia è sempre stata normale come gli altri....

MI SONO ACCORTO invece che l'ultima vollta la settimana scorsa... per una birra, il mio barcollio era addirittura invalidante e molto accentuato per una sola birra....
sono quasi caduto, mi sembrava di aver bevuto 6 birre (3 anni fa lo feci eppure stavo dritto)
è come se il cervello volesse dirmi.. non prendere più sostanze che siano drink o farmaci che passano da qui perchè quella parte del cervello è molto indebolita....
Avevo anche sudorazione forte come se il mio organismo voleva espellere subito quel poco di alcool assunto....
ma ovviamente so benissimo che se la sua ipotesi sulla disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare è reale si sarebbe comunque alterato l'equilibrio con una sola birra....

tra l'altro ho notato che si accentuano anche solo se passeggio tra la gente...
poi a casa mi passa ma non del tutto....
poi ho lasciato totalmente lo xanax...
in un mese ho assunto le ultime 3 pillole a distanza di 10 giorni da 0,50 di cui una anche spezata da 0,25......
non credo che dipende dall'astinenza ...... in un mese dovrebbe essere passata almeno spero.. o potrebbe rimanere qualche residuo per qualche mese??
comunque grazie ancora per gli argomenti postati, se può attendo un altro suo riscontro su questo mio ultimo post.
Cordiali saluti
Filippo.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, è possibile che siano in gioco più concause, compreso uno stato ansioso, in parte legato anche alla mancata risoluzione del problema che la affligge.
Senta anche cosa le dice il neurologo, poi veda se seguire anche il mio consiglio.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com