Utente 347XXX
Salve,
io da circa 4-5 anni ho iniziato ad avere problemi a entrambi i polsi e mani,
iniziati al lavoro con il semplice sollevamento ripetuto di carichi tipo sacchi di circa 25kg con difficile presa da bancale a nastro trasportatore.
I sintomi sono cominciati con gonfiore molto rilevante hai polsi e alle mani principalmente nella zona del primo dito (pollice) e la zona attorno fino all'indice.
Questo gonfiore e dolore i primi anni con un po di riposo sparivano ora invece mi ritrovo con un gonfiore un po meno rilevante ma continuo 12 mesi all'anno in pratica sono sempre con le mani e polsi doloranti e leggermente gonfie.
Ho dovuto lasciare il lavoro perchè non riesco più a fare nessun tipo di sforzo prolungato.
Tutti gli esami che ho fatto sono negativi.
(Raggi, ecografia, elettromiografia, esami del sangue specifici per artrite )
Il gonfiore è stato ridotto con medicinali cortisonici.
Il reumatologo che ho consultato nell'arco di più di 2 anni non ha saputo darmi una prognosi e una cura precisa prima parlava di di artrite reumatoide poi di artrosi primaria e ancor oggi non so che fare.
Il tempo passa e io sto sempre allo stesso modo ed ho grossissime difficoltà.

Spero lei possa aiutarmi in qualche modo.
Grazie mille
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Anselmo Tuttolomondo

24% attività
0% attualità
0% socialità
AGRIGENTO (AG)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2014
La storia clinica dovrebbe essere piu dettagliata per aiutard nellz diagnosi. Vi e' rigidita' mattutina? Le tumefazioni sono simmetriche?
Gli indici di flogosi sono alterati? Reuma test e waler rose? Da considerare chevi sono forme di artrite reumatoide sieronegative di difficile diagnosi. Ma a quanto ho
Dr. Giuseppe Anselmo Tuttolomondo

[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Anselmo Tuttolomondo

24% attività
0% attualità
0% socialità
AGRIGENTO (AG)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2014
Capito si parla anche di artrosi. Tale patologia e' totalmente diversa sia per eziologia che per decorso dalle artriti. Chiaramente una accurata visita sicuramente darebbe maggiori lumi.
Dr. Giuseppe Anselmo Tuttolomondo