Utente 594XXX
Gentili dottori, hoi 34 anni, da parecchio tempo soffro di disturbi muscolari spesso invalidanti, in quanto associati a turbe dell'attenzione e soprattutto della concentrazione, che mi condizionano lo stile di vita nella zona del collo posteriore che si propagano anteriormente con una sensazione di nodo alla gola, alle tempie e alle spalle. A volte gli stessi raggiungono anche il bacino e i polpacci.
Ho eseguito RMN cervicale con MDC dalla quale risulta protusione discale c5-c6. I medici hanno attribuito questi disturbi alla presenza di quest'ernia nonchè ad una inversione della colonna cervicale.
Ho praticato ginnastica, radar, teens, ecc. senza alcun risultato.
Vorrei sapere se questi sintomi possono riferirsi ad una patologia reumatica (eventualmete come posso accertarla)? Esami tiroide nella norma.
Ultimamente ho eseguito una stratigrafia A.T.M., dove risulta dal referto: "nella posizione a riposo (bocca chiusa) si nota lieve protusione del condilo nella fossetta articolare e nella massima apertura della bocca la traslazione dei condili è leggermente ridotta, per probabile compromissione del disco articolare".
Grazie anticipatamente per il prezioso servizio che prestate e per la Vostra indiscussa disponibilità. Saluti

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
La diagnosi di malattia reumatica è di pertinenza del reumatologo che prescrive gli esami del sangue che ritiene opportuni e che solo lo specialista può interpretare. Alcune malattie reumatologiche sono caratterizzate da analisi del sangue positive ed altre da analisi negative. Il quadro che Lei descrive con fastidi e dolori muscolari, difficoltà di concentrazione, sono spesso associati a alterazioni digestive (dolore e/o bruciore di stomaco, aria nella pancia, stipsi, diarrea), alle vertigini nel cambiare posizione bruscamente, talvolta a vertigini girando la testa lateralmente ecc. Quanti di queste cose ha? Non è possibile fare diagnosi a distanza però alcune domande possono essere fatte. Alterazioni dell'occlusione dentale possono complicare il quadro del paziente.
saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 594XXX

Gentile dottore, La ringrazio per la Sua cortese risposta.
Circa 2 anni fa ho eseguito gastroduodenoscopia conm il seguente referto "ernia iatale da scivolamento con esofagite di grado A", trattata con pariet.
Mi capita che quando mantengo una posizione per un pò soprattutto al computer mi si indolenziscono i muscoli del collo amplificando i disturbi. Quando effettuo movimenti bruschi con la testa ho sempre senzazione di "mancamento-svenimento".
Grazie per la Sua disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La presenza di vertigini ai veloci spostamenti della testa va approfondita dall'otorino. Di solito si tratta di problemi risolvibili che spesso producono miglioramento della sintomatologia. Attento anche alla dieta.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum