Utente 758XXX
buongiorno, le porto a conocenza che in primis sono in sovvrapeso, sono bassa cm 1,50 e peso Kg 50, sono stata proteizzata al ginocchio sn a novembre dopo averlo rinviato x ben 4 anni poi dopo un'estate passata con dolori atroci all'anca (si pensava all'ernia deldisco ho fato una lastra in cui veniva riscontrata una sclerosi del tetto acetabolare come si osserva nelle condizioni di coxoartrosi, l reumatologo mi ha allora consigliato di eseguire subito la protesi al ginocchio x non aggravare l'anca, adesso a causa del colesterolo molto alto dvo fae delle lunge paseggiate ma, ho difficoltà in quanto ho ancora un residuo di zoppia che si sta alleviando ma al momento è di cm 1,5, sono stata rimandata a fare la lastra all'anca (che è quella opposta al ginocchio proteizzato) e il risultato è :iniziali segni di coxoartrosi, sclerosi del tetto acetabolare, modesto restringimento dell'ampiezza dello spazio coxoartrosi.
So di avere una scoliosi con rotoscoliosi grave, si avere l'artrosi, e un'ostopenia grave alla schiena......... ma mi chiedo siccome soffro da molti anni di Artrite Reumatoide e per tanto tempo ho curato solo con cortisone e fans, ora uso metatrexate e cortisone a cicli (la folina solo da un mese una compressa alla settimana) mi chiedo ma è l'artrite unita al cortisone che mi provoca ora il problema all'anca oppure è l'artrosi? Mi piacerebbe avere una sua cortese risposta in quanto l'appuntamento col Reumatologo l'ho a fine settembre e x l'ortopedico ai primi di novembre, mentre in ospedale x il momento non visitano perchè c'è l'emergenza estate....... mi piacerebbe che mi togliesse il dubbio di non ave risolto il problema all'anca con la rotesi al ginocchio.... dimenticavo di dire che ho un'ernia discale a livello dello spazi intersomatico L5-S1 presenza di protusione discale armonica posteriore......... potrebbe essere quella la causa??? c'entra qualcosa con l'esito della lastra dell'anca? Grazie èer la pazienza, aspetto una sua risposta.. giusto anche per levarmi l'ansia fino alle visite specialistiche consideranto che sto facendo iniezioni di voltaren per le fitte all'anca .

[#1] dopo  
Dr. Marco Aurelio Tuveri

24% attività
4% attualità
4% socialità
ORISTANO (OR)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Poichè soffre da tempo di artrire reumatoide è possibile che abbia una coxartrite e non una coxartrosi. Tuttavia Le consiglio di contattare il Dottor Giuseppe Nuvoli, reumatologo di riferimento della sua ASL, che Le darà i giusti consigli per i suoi disturbi.
Cordiali Saluti Marco Aurelio Tuveri
MARCO AURELIO TUVERI

[#2] dopo  
Utente 758XXX

La ringrazio x avermi risposto, purtroppo come dicevo ci passerà ancora parecchio e cioè ad ottobre, ecco il motivo x il quale mi sono rivolta a voi, scusi l'ignoranza ma che differenza c'è tra la coxoartrite e la coxoartrosi?
e la diagnosi della lastra all'anca?
il restringimento??? pensa che questo possa portare presto ad una protesi all'anca o ci passeranno anni?
spero abbia il tempo x rispondermi, considerando che siamo a ferragosto, ad ogni modo le auguro buone ferie....... ed attendo risposta, x il dott. Nuvoli sono sua paziente.......
la saluto cordialmente.

[#3] dopo  
Dr. Marco Aurelio Tuveri

24% attività
4% attualità
4% socialità
ORISTANO (OR)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
La coxartrite è una artrite dell'anca con le caratteristiche di un fenomeno infiammatorio, il dolore normalmente si manifesta di più durante la notte e si attenua di giorno; invece la coxartrosi è un processo degenerativo dell'anca con dolore che si presenta essenzialmente durante il carico.
La lastra dell'anca è bene che la veda il Dottor Nuvoli per un giusto inquadramento diagnostico, tuttavia nelle fasi avanzate sia di una artrite che di una artrosi dell'anca si ha una riduazione dello spazio articolare.
Normalmente l'indicazione alla protesi si presenta quando il paziente non riposa serenamente e non riesce a caminare, nonostante le cure con i farmaci.
Cordiali Saluti Marco Aurelio Tuveri
MARCO AURELIO TUVERI

[#4] dopo  
Utente 758XXX

La ringrazio infinitamente, purtroppo penso si avere tutte e due le cose, comunque anche questa volta come ho fatto per il ginocchio significa che tirerò più che posso......
Nupvamente la ringrazio x la spiegazione e penso proprio che dovtò rassegnarmi a vivere così pazienza la cosa buona è che in base per l'appunto all'esperienza fatta col ginocchio sò che riuscirò a farci passare ancora qualche annetto x la protesi salvo aggrvamento di dolore senza risultato da parte dei medicinali x il mmento andiamo avanti a cicli di punture.
Cordiali saluti Gabry

[#5] dopo  
Utente 758XXX

Buongiorno siamo a ottobre, mi manca una settimana x il controllo protesi e comunque mi aggravo sempre più........ il mio peso non è di 50 kg come da me scritto ho sbagliao digitando bensì 60 Kg.
Espongo ora le mie uultime vicissitudini:

L?anca mi fà sempre più male, i vari fisioterapisti mi dicono che tutto ciò se continua mi porterà presto alla protesi all'anca per via del dislivello, di parlare con altro ortopedico e comunque di andare subito per solette ortopediche......
io andrò ma ho molta paura non sè più di chi fidarmi e anche del fatto che non vorrei più operarmi.............. la notte in particolare ho problemi a riposare perchè non riesco ad allungare bene la gamba e mi fà male dietro il ginocchio che fare???????

Sono andata lastra dell'anca alla mano da altro ortopedico (non quello che mi ha operato, quello lo vedrò sabato prossimo)
e mi dice""" Signora è infiammato non ci camini tanto sopra, ci metta il ghiaccio x l'infiammazione, e ci vediamo dopo che avrà parlato col reumatologo (IO HO L'ARTRITE REUMATOIDE)""""".
bene, dopo due mesi (temp x prenotarsi, quando mi va bee).. ecco cosa mi dice il reumatolo...... non cammini tanto lei non può anche se il cardologo le ha detto così x il colesterolo alto, per quanto riguarda il ginocchio e l'anca, non faccia sforzi, stia a riposo, ora le aggiungo un altro pò di cortisone, nel frattempo rifaccia le analisi speriamo che questa VES di 61 scenda, poi ci rivediamo, nel ricordardargli che adesso il 25 ho la visita di controllo protesi con la lastra anche mi dice che allora ci vediamo subito dopo.
Conclusione: ho rifatto la lastra disolito il risultato era: non si osservano modificazione, non segni di mobilitazione. Ma ora mi è stato aggiunto: tenui calcificazioni nello spazio articolo femoro-tibiale esterno.
Mi sono rivolta nell'attesa della visita di controllo x la protesi alla mia dottoressa di base; che mi dice che questi sono i segni di una grande infiammazione!!!!!!!!!!!!
MA ALLORA?????? Non è che il mio corpo non acetta la protesi????
Ho molta paura ............ qualcuno di voi sa da cosa può derivare tanta infiammazione?
Devo ammettere che noi pazienti sicuramente siamo esagerati con le paure da diventare paranoici, però non mi fido più..... e il controllo di sabato ancor meno perchè proprio non mi fà parlare e neanche mi ascolta saluta e se ne và lasciandomi con l'infermiera!!!!!!!!!!!!!
Sono molto delusa......... e anche se so di essere malata di'ansia e di depressione credo di averne anche i motivi!
Scusate lo sfogo.

[#6] dopo  
Utente 758XXX

Bene........ atutt'oggi le cose nonsono cambiate..... dopo visita ortopedico che mi ha operato......... nonposso pretendere nulla di più mi dice........ e così mi rassegnerò...... e per le faccende domestiche.. non dico quelle importanti ma tipo passare la scopa sotto il letto... ecc..... dovrò rivolgermi a qualcun'altro il mio ginocchi non piega più bene ma come mi viene detto devo essere felice di non trafficare più con le stampelle. Ringrazio comunque chi ha dovuto leggere i miei sfoghi.
Auguro a tutti un sereno Natale.