Utente 373XXX
salve dottore/ssa, sono un ragazzo di 20 anni e parlare di osteoporosi alla mia età è difficile ma ho buoni motivi per pensarlo. tuttto è iniziato 8 mesi fa senza un motivo apparente. Strutturalmente sono brevilineo e le mie ossa erano e "sono" tutt'ora molto resistenti, in 6 anni di arti marziali non ho mai avuto fratture ma solo vari traumi dei legamenti totalmente guarite adesso, comunque sia è da 8 mesi che gli arti inferiori mi fanno male, soprattutto dopo un piccolo urto. le ossa delle mie braccia e della parte superiore del mio corpo sono perfette, in piena salute , ma le ossa delle mie gambe (soprattutto le tibie mentre le rotule no) mi fanno male dopo un piccolo urto contro qualcosa, l'altra volta per sbaglio ho colpito con la tibia la parte inferiore del mio banco (l'urto era leggero) e mi sono fatto davvero male come se mi avessero colpito con una mazza da baseball , mentre quando urto qualcosa con il gomito o la spalla è quella cosa a "farsi male" ahahahn non io, comunque sia vorrei sapere perche solo le tibie sono debolissime e le altre ossa no? cosa devo fare? il bello è che quando vado a fare jogging non mi fanno male ma solo quando urto qualcosa. Comunque il mio apporto di calcio è leggermente superiore alla media raccomandata LARN quindi carenze non è ho, potrebbe essere un eccesso, poichè la mia principale se non unica fonte di calcio è quella del latte vaccino (mangio poca verdura). A e un altra cosa io ho studiato(perche studio dietologia e scienze della nutrizione) che le proteine del latte favoriscono l'osteoporosi poichè essendo acide con amminoacidi monoamminodicarbossilici nel loro catabolismo "sciupano" tutto il calcio datoci prima più quello che abbiamo già noi "grattandolo" via dalle nostre ossa, è vero? mi scuso per tutta questa divina commedia ma voglio sapere soltanto cosa mi succede, principalmente sono le tibie che mi fanno un male cane quando sbatto e questo mi fa pensare ad un loro deterioramento. grazie in anticipo :)

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
4% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente, penso possa stare assolutamente tranquillo. La tibia è un osso molto esposto a contusioni e la sua posizione "molto superficiale", sul davanti della gamba è coperto solo da dalla pelle ed un sottile strato sottocutaneo, giustifica una particolare sensibilità dolorifica rispetto agli altri distretti scheletrici. Per quanto riguarda l'apporto di latte e derivati, non esistono dati scientifici certi. Quello che è certo è che una dieta iperproteica aumenta la perdita di calcio con le urine e quindi è opportuno non abusare di tutte le fonti proteiche, latte e formaggi compresi.
Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Responsabile Centro Osteoporosi