Utente 575XXX

Buongiorno gentili dottori.
Da diversi mesi ho un rigonfiamento in corrispondenza dell’articolazione del IV metacarpo-falangea della mano dx.

Con la mano distesa non c’è dolore ma quando stringo il pugno fa male così come quando stringo un oggetto sottile come un cacciavite. Da un paio di mesi, in corrispondenza della parte opposta, cioè sul palmo della mano, è comparso un nodulo sottocutaneo.

Sono stato visitato dall’ortopedico al quale ho fatto vedere anche una radiografia della mano fatta in precedenza dalla quale si riscontra solo un’areola di decalcificazione ossea dall’aspetto microcistico sulla testa del IV metacarpo.

Il medico ritiene che ci possa essere un problema di natura reumatica e per questo mi ha consigliato di fare una visita reumatologica. Ha accennato anche ad una probabile artrite reumatoide.

La visita reumatologica è già prenotata per la metà di luglio ma nel frattempo vorrei preparare degli esami utili allo specialista affinchè affinchè possa escludere malattie importanti quali l'artrite reumatoide.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buonasera,
la comparsa della tumefazione in corrispondenza di una sola metacarpo falangea isolata nella sua fascia d'età e nel sesso maschile non mi fanno indirizzare verso una forma flogistica reumatica .Sono presenti lesioni ipercheratosiche ai gomiti ginocchia e dietro le orecchie ? Tanto da poter pensare ad una psoriasi ?
Non presenta ovviamente altre tumefazioni articolari deduco dal suo testo .
L'esame radiografico documenta una lesione di tipo osseo anziché di tipo articolare .
Comunque volendo intanto effettuare alcuni esami di laboratorio reumatologici si più fare prescrivere una Ves ,Emocromo completo ,Pcr, Anticorpi anticitrullina e degli ANA.
Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#2] dopo  
Utente 575XXX

Grazie per la tempestiva risposta.
Non ho altre tumefazioni nè lesioni ipercheratosiche.
L'unica cosa che posso dire è che soffro di una lombosciatalgia cronica da una decina d'anni ma che, a parte rare volte che diventa molto dolorosa, non mi blocca del tutto i movimenti.
Farò gli esami che mi ha indicato e li porterò dal reumatologo.
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buonasera ancora ad essere pignolo potrebbe farsi prescrivere una Radiografia del Bacino per studio sacroiliache per poter escludere una eventuale Spondilite anchilosante ,
Un nuovo saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#4] dopo  
Utente 575XXX

Buongiorno. Sono stato dal reumatologo della ASL il quale molto fugacemente, dopo aver appreso il problema, mi ha prescritto degli esami ematici i cui risultati sono in seguenti:

- VES 5,5 (range 0-10)
- PCR 1,5 (range 0-6)
- Fattore Reumatoide 18,8 (range 0-30)
- Reazione di Waaler-Rose 4 (range 0-8)
- C4 16,8 (range 20-50)
- Uricemia 3,9 (range 3,3 - 7)
- Emocromo (tutti i valori nella norma)

Non ci sono quelli per gli anticorpi anticitrullina e degli ANA. Erano indispensabili?

In attesa di var vedere i risultati al reumatologo potrebbe cortesemente darmi un suo parere?
Da questi risultati si possono escludere gravi malattie sistemiche quali ad esempio l'artrite reumatoide?
Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buonasera ,
I risultati delle analisi effettuate non fanno propendere per un reumatismo di tipo infiammatorio ,vista la negatività della VES e della Pcr .
La waalerose ed il fattore reumatoide pur negativi sono meno sensibili a svelare o indirizzare verso una artrite reumatoide,gli anticorpi anti CCP sono attualmente molto più sensibili e specifici.
Credo comunque che attualmente non ci siano gli estremi per pensare ad una AR,
Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#6] dopo  
Utente 575XXX

Grazie innanzitutto per la celere risposta.
Le chiedo solo un'ultima cosa. come avrà notato il valore del C4 è inferiore al limite minimo. Può significare qualcosa?

[#7] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buonasera, i valori ematichimici presentano dei valori limite in alto e basso,in questo caso il C4 è al di sotto del valore soglia ma non è indice di patologia
Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia