Utente 451XXX
Buongiorno, sfrutto l'account del mio ragazzo per esporre il mio problema:
Sono una ragazza di 22 anni, alta 1.74 peso 59kg, mi è stata diagnosticata due anni fa un artrite psioriasica ad emtrambe le ginocchia con manifestazioni cutanee sulla pelle su tutto il corpo. Ho seguito per un anno (da Maggio 2015 a Maggio 2016) una cura a base di Reumaflex 15mg una puntura subcutanea a settimana e una capsula di acido folico il giorno dopo l'inziezione e ogni due mesi infiltrazioni e artrocentasi di cortisone alle ginocchia. ho interrotto la cura a causa di controindicazioni (tachicardia, tremori agli arti, Vertigini).
Nell'ultimo periodo per contrastare i dolori assumo una pasticca di deltacortene da 25mg (all'occorrenza) e una di dicloreum 150mg (al giorno) con infiltrazioni e artrocentasi ogni 5 mesi.
Poichè i prossimi mesi a causa di motivi di lavoro dovrò necessariamente rimanere in piedi per lunghi periodi durante la giornata volevo chiedere le controindicazioni nell'assunzione continuativa di deltacortene per un periodo lungo (circa 2 mesi).
Vi ringrazio per la disponibilità e vi auguro una buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Giacomo Maria Guidelli

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROZZANO (MI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
Se la diagnosi di artrite é corretta, la cura di solo cortisone non è la strategia più indicata, soprattutto considerata la sua età.
25 mg al giorno sono senza dubbio troppi, ed inoltre non si utilizza il cortisonico come se fosse un antinfiammatorio normale.
Se la terapia (corretta) con methotrexate ha provocato degli effetti indesiderati, le consiglierei di valutare insieme al suo specialista reumatologo di riferimento, un'eventuale terapia con farmaci biologici. Questi farmaci ad oggi hanno risolto moltissimi problemi legati alle artriti, e sono farmaci estremamente efficaci oltre che ben tollerati

Cordialmente
Dr. Giacomo Maria  Guidelli