Utente 970XXX
salute,
sono un ragazzo di 20 annie vorrei chiedere un parere medico ; dopo aver preso visione dei risultati sulle analisi di "autoimmunità" di mia nonna 70enne vorrei avere delle delucidazione.
nella sezione delle analisi relativa ad ab-anti nucleo(ana) veggono riscontrti i seguenti risultati:

-ana omogeneo :negativo
-anacentromerico:negativo
-ana nucleolare :positivo TITOLO:1:160
-ana punteggiato:negativo
-ana periferico :negativo

Come letto su altre consultazione mediche all' interno di questo sito internet,mi è sembrato di capire che la positività o negatività ana di per se è abbastanza generica, ma vorrei rendere noto che mia nonna negli esami emocromi riscontrà tendenzialmente dei valori bassiper quanto riguarda i globuli bianchi.
Nell'ultimo esame (svolto nello stesso ordine di tempo degli esami ana) per esempio il suo valore era il seguente :

-4,45 x10^3/uL con valori di riferimento: 4,60-10,02

a questo punto vorrei proporre le seguenti domande domande:

1)cosa sono le analisi ana?

2)cosa comporta la positività ana nucleolare come nel caso di mia nonna?E in quale modo possono interagire la scarsità di globuli bianchi con la negatività di questo valore?

3)In ogni modo come si deve procedere per effettuare ricerche più approfondite?


spero di aver esposto la situazione in maniera abbastanza chiara e ringrazio anticipatamente tutti coloro che prenderanno in queste mie domande,

salute

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
In merito ai quesiti posti:

1) questi autoanticorpi (Anti Nuclear Antibodies) sono immunoglobuline che riconoscono antigeni all'interno dei nuclei cellulari.

2) il quadro fluoroscopico nucleolare può comportare la presenza di una malattia del tessuto connettivo. Detto questo, bisogna considerare la necessità di correlare il dato di laboratorio con il quadro clinico e con l'evenienza nell'anziano di frequenti false positività. E' inoltre importante, prima di fare affermazioni affrettate, considerare la variabilità di risposta da laboratorio a laboratorio. Le stesse considerazioni per la modesta leucopenia.

3) E' quindi necessario che le eventuali ricerche più approfondite vengano gestite da uno specialista reumatologo dal quale ti invito ad accompagnare la nonna.

Cordiali saluti

Mauro Granata

Mauro Granata