Utente 926XXX
Egregi Dottori,
Vorrei sottoporvi una questione che riguarda mia madre, 60 anni.
Dalle analisi del sangue è emerso un valore molto elevato del fattore reumatoide (475), apparentemente inspiegabile. Vi chiedo se questo valore possa essere messo ragionevolmente in relazione a un assotigliamento dello spazio articolare sottocromiale che causa dolore alla spalla sx o a un disallineamento C5-C6 con iniziale disco ed uncoartrosi a tale livello. Questi esiti radiografici possono essere la causa di questo valore alterato?
Rigrazio anticipatamente e saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
carissima,
la positività del fattore reumatoide, anche a valori molto elevati, non è, in alcuni casi, indicativa di una patologia reumatica, se non supportata da una obiettività clinica quantomeno suggestiva di una artrite (dolore, tumefazione, rossore, limitazione funzionale delle articolazioni colpite). Nella popolazione generale circa il 5-10% delle persone presenta tale positività senza aver alcuna patologia. E' comunque doveroso almeno controllare alcuni esami:
HCV, HBsAg, EBV, CMV, ANA, Anti-CCP, ENA, CEA, alfaFP, CA19.9, CA15.3, CA125.
cordiali saluti
rosario peluso
Rosario Peluso