Utente 104XXX
salve vorrei gentilmente un parere, spiego brevemente la situazione. ho 24anni e nell'ultimo anno ho avuto episodi di depressione con ansia e attacchi di panico,durante questo periodo ero diventata ipocondriaca e cosi' ho fatto tante visite tra cui una neurologica ok,oculista ok,cardiologo ok,analisi per la tiroide ok,analisi del sangue complete per 2 volte e tutto ok,rx torace ok,ho superato il periodo con tanta forza di volonta e niente medicine antidepressive per mia fortuna.
adesso per lavoro sono dovuta stare in piedi per 10 giorni circa 10 ore al di' con i tacchi e ho accusato dolore al ginocchio dx che
sembrava passare ma con lo sport che faccevo (corsa) ogni tanto tornava,
inoltre ho avvertito x un mese dei dolori alle articolazioni con brevi fitte pulsanti che duravano qualche secondo e poi passavano,a volte mi prendevano
al ginocchio ,o allo stinco,al polso o al gomito..(ho notato che è stato il mese dopo alla sospensione della pillola anticoncezionale che prendevo con le adeguate pause da 5 anni)...
adesso dopo 2 mesi nessuna fitta ma le ginocchia fanno ancora male(il dx di piu')il sinistro forse l'ho sforzato per non gravare sull'altro,e in piu' se mi impesolo a volte mi fanno male le anche.ogni tanto sento dolore agli stinchi e mi tirano i polpacci,devo pero' aggiungere che ho smesso lo sport per non peggiorare la situazione,se cammino o sto in piedi con i tacchi (cosa che ho sempre fatto senza prob) il dolore aumenta.
ho fatto il fattore reumatoide ,streptococco,immunoglobuline con catene kappa e lamba e rapporto K/L,proteina c reattiva,ves,emocromo completo con formula,e elettroforesi sieroproteica e tutto negativo e nella norma. la prox sett ho una risonanza alle ginocchia,l'ortopedico mi ha diagnosticato una meniscopatia in quanto ho dolore al tatto proprio ai menischi (ma non ho avuto ne incidenti ne blocchi)...
non ho ne ho mai avuto gonfiore,ne calore,ne stanchezza,ne eritemi,ne rigidia'mattutina,ne febbre,ne linfonodi ingrossati,ne prob di stomaco o digestione,ne cistiti...
da quando ho avuto la depressione non sono stata piu' bene con vari sintomi ma questo dolore alle ginocchia sta diventando un prob anche mentale visto che ho il morale sotto terra...avevo pensato anche a un pro di postura puo' essere?
vorrei sapere se e a chi dovrei rivolgermi per capire meglio cosa fare,ho fatto piu' analisi io che un'ottantenne e in tutti i campi e per fortuna tutte ok,allora cosa potrei avere?

la ringrazio per il tempo dedicatomi e mi scusi tanto per la lunghezza del mess.
cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Signora ascolti e segua i consigli di reumatologo ed ortopedico, ma visto che "ha fatto pi analisi di un'ottantenne" provi anche (solo alla fina) a leggere https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42472
Un'approccio diverso al problema daaffrontare quando ha escluso tutte le patologie possibili.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Dr. Mauro Ranieri

24% attività
0% attualità
0% socialità
TAGLIACOZZO (AQ)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
io penso che il medico che può cercare di risolverle il problema sia il reumatologo
sarei orientato da quello che mi dice lei più ad una diagnosi di fibromialgia più che ad un problema meniscale in assenza di un trauma valido
le consiglio di farsi rivisitare da un buon reumatologo
cordiali saluti
mauro ranieri
mauro ranieri

[#3] dopo  
Utente 104XXX

grazie mille per i preziosi consigli!!
intanto ho ritirato il referto della risonanza che mi ha fatto fare l'ortopedico:
da entrambi i lati non sono presenti sicure lesioni traumatiche delle fibro cartilagini meniscali,dei legamenti crociati e dei collaterali.
modesta dismogeneita' del corno posteriore del menisco interno di destra,come per iniziali note di meniscosi.
bilateralmente si osserva lieve sovrarappresentazione della quota fluida articolare nel pivot centrale e in sede perirotulea.
minima tendenza all'extrarotazione delle rotule, al grado di flessione consentito dall'esame; modesti segni di condropatia femoro rotulea che risultano un poco piu' evidenti a sinistra.
non alterazioni di rilievo delle strutture ossee e tendinee valutate.

nulla di grave mi sembra vero?
grazie di nuovo.

[#4] dopo  
Utente 104XXX

c'è nessuno? :-P

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Visto che la rx da minime indicazioni forse varrebbe la pena di leggere il file che Le ho indicato.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 104XXX

grazie mille Dottor Tonlorenzi,
sto prendendo in considerazione una visita da un suo collega!
la ringrazio di nuovo per la rapida risposta.
saluti