Utente 107XXX
Buongiorno,

ho 27 anni e penso di soffrire del fenomeno di Raynaud, non mi ricordo da quanti anni si presenta questo problema perchè fino ad ora non avevo dato molta importanza al fenomeno, ma sicuramente più di due.
Si presenta solamente ai piedi e mi pare di ricordare prevalentemente al piede destro o almeno solo al piede destro, da quando ci sto attenta, e riguarda le dita centrali e parte della pianta.
Non mi causa dolore e non ho manifestazioni cutanee al piede destro, la fase maggiormente riconoscibile è quella ischemica, che scompare muovendo il piede.
Da questo inverno al piede sinistro penso di avere dei geloni, ovvero macchie rosse-viola, che a livello dell'alluce mi sono sparite, mentre sono rimaste sulla punta del dito medio, e somigliano a vesciche, non mi fanno male ne prurito.
Uso sempre scarpe con tacco molto alto e il piede destro presenta un fastidioso scricchiolio quando muovo le dita verso l'alto o il basso, il che magari può portare a un'anomala circolazione...
Uso contraccettivo orale a basso dosaggio da 8 anni, vita sedentaria, non bevo e non fumo, ultimi esami del sangue due anni fa non presentavano anomalie.
Sono ipocondriaca e ho usato antidepressivi per un breve periodo due anni fa.
Nonna paterna e sorella con Artrite reumatoide e madre con artrosi.
Spero mi possa tranquillizzare su l'origine benigna del problema, viste le preoccupanti info reperite in internet.

Grazie per la pazienza e il prezioso aiuto.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Serino

24% attività
0% attualità
4% socialità
SAN DONATO MILANESE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Gent.ma, il fenomeno di Raynaud è nella maggioranza dei casi un fenomeno fastidioso ma benigno. In ogni caso, vista la famigliarità, sarebbe bene escludere patologie associate al fenomeno.
Consiglierei eseguire : videocapillaroscopia, ANA,antiDNA,ENA,FR,anti cardiolipina IgG-IgM, LAC.
A presto. Dr. Giorgio Serino
Giorgio Serino
Immuno-reumatologo

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Gentilissimo Dottor Serino,

per prima cosa vorrei ringraziarLa per la preziosa risposta, mentre attendevo un Vostro prezioso riscontro mi sono recata dal mio medico di base, il quale, dopo avermi visitata accuratamente, non ha ritenuto opportuno procedere con accertamenti. Sostiene che è meglio valutare come si evolverà il fenomeno questa estate, poichè sembra molto blando ed inoltre non si presenta alle mani.

Secondo Lei, dovrei insistere e farmi prescrivere gli esami da Lei consigliati? Le faccio presente che solitamente il mio medico non è restio a prescrivere accertamenti ed è consapevole della mia anamnesi famigliare.

Grazie e cordiali saluti.

[#3] dopo  
Prof. Giorgio Serino

24% attività
0% attualità
4% socialità
SAN DONATO MILANESE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Confermo quanto le ho scrtitto. dr.G.Serino
Giorgio Serino
Immuno-reumatologo