Utente 917XXX
buongiorno pregiatissimi dottori, vi scerivo per sottoporvi un problema che riguarda la mamma di mio marito e per chiedere di essere orientate nell'approfondimento diagnostico e terapeutico. perdonate se l'esposizione è faragginosa ma cerco di dare tutte le informazioni in mio possesso. questa signora ha 71 anni bel portati e una vita molto attiva se non fosse che dallo scorso inverno è tormentata da dolori intensi che partono dalla mano destra sino al braccio e poi all'altezza della scapola. da diversi anni soffre di dito a scatto proprio a quella mano senza aver seguito mai alcuna terapia. da qualche giorno si è aggiunto un nuovo dolore all'altezza del rene nel quale sono presenti delle cisti. le terapie che segue abitualmente sono: metformina 500 per iperinsulinismo, cura l'ipertensione, il colesterolo. soffre di ipertrofica ventricolare sinistra e di recente le è stata diagnosticata la tiroidite di hashimoto con formazione di un nodulo alla tiroide per il quale si sottoporrò a breve ad ago aspirato. in generale lamenta uno stato doloroso alle braccia ed alla spalla ed alle vertebre cervicali.
questi dolori così diffusi possono avere origine dal dito a scatto o dai problemi tiroidei?
so che la risposta che cerco, sulla base di quanto detto, non è facile ma vorrei anche solo un orientamento. purtroppo non può contare sull'opera del medico di base poichè purtroppo è morto e con il sostutito non si è instaurato un rapporto di fiducia.
aspetto con ansia e vi saluto cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Maurilio Cosimo Bruno

20% attività
0% attualità
8% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
il coddetto dito a scatto da' di solito dolore localizzato alla mano. piuttosto la situazione che descrive necessita di una valutazione piu' generale ortopedica e/o reumatologica per una corretta diagnosi e conseguente terapia. distinti saluti
Dr. maurilio  bruno

[#2] dopo  
Utente 917XXX

la ringrazio per la cortese risposta. procederemo secondo le sue indicazioni.
le auguro una buona giornata