Utente 113XXX
Gentili dottori,sono una donna di 30 anni con la sindrome di sjogren da un anno.Ho secchezza oculare e orale.Finora ho curato la malattia con siccafluid collirio e salagen,ma ultimamente l'immunologo mi ha detto che da settembre cominceremo la cura con plaquenil e deltacortene,a causa dell'acutizzazione della mia secchezza orale e oculare.L'altro giorno ho fatto anche il controlo dal mio otorino,il quale mi ha detto che lui ha diversi casi di sjogren,e purtroppo è una malattia incurabile,degenerativa e che i farmaci che si prescrivono sono prese in giro e basta,perchè tanto inevitabilmente le mie ghiandole salivari e lacrimali veranno progressivamente distrutte dalla malattia,anche assumendo queste medicine da lui definite"inutili".Sono molto demoralizzata e mi chiedo in continuazione che ne sarà di me ,e soprattutto vorrei porvi questa domanda:perchè assumere plaquenil più deltacortene,se nel giro di 5 o 10 anni mi troverò comunque senza ghiandole salivari e lacrimali?

[#1] dopo  
Dr.ssa Ilaria Grasso

24% attività
0% attualità
0% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Quella di Sjogren è una malattia autoimmune, basata, cioè, su una risposta immunitaria anomala che porta alla distruzione graduale di ghiandole esocrine quali quelle lacrimali e salivari: in quanto malattia autoimmune, essa si giova, oltre che di trattamenti sintomatici quali la pilocarpina (un farmaco che stimola la produzione di secreto), i sostituti lacrimali e i gel orali, anche e soprattutto di farmaci ad azione immunosoppressiva, quali cortisonici e idrossiclorochina (Plaquenil) che, in perfetto accordo con il suo immunologo, le consiglio di assumere, al fine di bloccare la distruzione delle ghiandole salivari e lacrimali che, senza la suddetta terapia, è appunto inevitabile.
Dr.ssa Ilaria Grasso

[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
alla corretta risposta della collega, che condivido, vorrei aggiungere di incoraggiare lo sfortunato e poco delicato collega otorino al quale capiteranno magari tutti casi incurabili, però le posso assicurare che una corretta terapia e un'accurata gestione controlla adeguatamente il problema, dal quale non si può guarire (essendo una patologia cronica) ma è sicuramente curabile.
Auguri
Dr. Giuseppe Scavo

[#3] dopo  
Utente 113XXX

Vi ringrazio tanto per la vostra risposta..ho trascorso giorni orribili..stavo anche sul punto di decidere di non assumere nessun farmaco..Una domanda:navigando su internet ho letto che per la sjogren attualmente non vi è nessun farmaco in grado di bloccare il processo infiammatorio delle ghiandole salivari e lacrimali,è vero?

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
forse non vi è alcun farmaco in grado di guarire la malattia, ma esistono diversi farmaci in grado di rallentare la progressione, indurre la remissione e controllare i sintomi correlati.
Saluti
Dr. Giuseppe Scavo