Utente 144XXX
Salve....voglio esporle il mio problema in maniera spero sintetica! L' altro giorno sono inciampata e ho sbattuto con grande violenza il seno( o meglio la parte inferiore)sulla panca....li per li mi e' sopraggiunto solo un grande spavento...il giorno successivo ho notato che mi si e' formato un piccolo livido giallastro proprio sotto il seno dove ho preso la botta...e credo si sia ingrossata anche la ghiandola ascellare....anche se sotto mano non sembra assolutamente evidente lo deduco dal fatto che sento il braccio pesante e fastidio anche ogni volta provo solo a sollevarlo....dolore vero e proprio non ne ho, e' ovvio che se provo a mettere le mani sento un leggero indolenzimento.. Sono passati solo 2 giorni dall' accaduto...ma non mi do pace..la mia grande paura e' ke si possa esere formato un ematoma interno...e' possibile che succeda una cosa del genere...?? quali potrebbero essere i rischi..?? Domani andro' dal mio medico curante...ma nel frattempo sarei felice o quantomeno sarebbe per me motivo di conforto se mi spiegasse in linea generale come vede lei la situazione.....Mi portera' conseguenze serie questa stupida ed assurda caduta..???Nell'attesa di un veloce riscontro, le porgo i miei piu distinti saluti....La ringrazio vivamente in anticipo...!!!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Certo : è possibile che si formino ematomi come in qualsiasi altra parte del corpo e che vengano assorbiti.

L'associazione trauma-tumore è praticamente inesistente.
I tempi del loro riasssorbimento sono in genere lunghi, ma non mi preoccuperei affatto.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 144XXX

Carissimo Dott. Catania la ringrazio vivamente per avermi risposto ......anche in maniera tempestiva direi...approfitto della sua gentilezza per chiederle se la presenza di un ematoma puo' essere dettato da dolore....perche' nel mio caso come gia' le ho accennato dolore vero e proprio non ne ho...ho solo indolenzimento... il mio poi e' un livido giallastro...perche' e' di questo colore ?ed infine per quale motivo mi si e' infiammata la ghiandola ascellare al punto da sentire pesantezza al braccio..??? La ringrazio anticipatamente.....

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' la "evoluzione" normale di un esito traumatico.

Non so se ci sia relazione con il cavo ascellare senza una visita, ma potrebbe avere "reagito" ingrandendosi
uno o più linfonodi. Ed anche questo è normale.


https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 144XXX

La ringrazio ancora una volta per avermi risposto.....comunque sono stata dal mio dottore....mi ha visitata e mi ha detto le sue stesse ed identiche cose....il linfonodo formatosi sotto il cavo ascellare e' una conseguenza dll' evento traumatico...mi ha dato come antinfiammatorio TACHIPIRINA 1000(mattina e sera per 5 giorni) e LASONIL crema....quest ' ultima la sto applicando anche sotto al cavo ascellare...faccio bene???....Lei quindi per concluderla qui cosa mi consiglia...e' il caso che faccia una visita senologica per tranquillizzarmi????....o pensa che non valga neppure la pena??? Grazie sempre dei suoi preziosi consigli...La saluto cordialmente!!!!

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Segua intanto i consigli del suo curante
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com