Utente cancellato
Salve a tutti,vi scrivo per avere un parere in più circa la situazione di mia madre,una donna di 46 anni,obesa e ipertesa.A seguito di un trauma avvenuto qualche anno fa esegue annualmente ecografia e mammografia al seno.L'anno scorso gli era stata trovata una piccolissima formazione e il chirurgo senologo a cui si era rivolta aveva prospettato la necessità di un ago aspirato.Il giorno dell'esame tuttavia la formazione risultò rimpicciolita e l'esame non fu eseguito,rimandadola a un controllo dopo tre mesi ,controllo che non fu mai eseguito(grosso errore) poichè la lesione non era più palpabile.Oggi ha effettuato un nuovo controllo e la situazione non è delle più rosee poiche la formazione è aumentata di 4 mm e in più vi sono delle microcalcificazioni sospette.Il chirurgo ha detto che non si sa se sia un tumore o meno,sicuramente dovrà essere operata e prima dovrà effettuare alcune analisi per localizzare bene questa formazione piccolissima,per cui il dottore ci ha rassicurati nel caso fosse un tumore.Gli esami che dovrà fare saranno i classici esami pre-operatori ,più scintigrafia ossea,esame del linfonodo sentinella e poi non so.Il referto recita cosi:
struttra mammaria prevalentemente fibroadiposa con presenza a dx nel QSI alto in sede profonda di grossolano cluster di microcalcificazioni irregolari che all'esame ecografico appare costituito da area dismogenea di mm 16 con microcalcificazioni interne da riferire a lesione sospetta (birads 4/5).
Ora mi chiedo ci sono delle possibilità che non sia un tumore?nel caso non lo fosse cosa potrebbe essere?e sopratutto nel caso in cui invece lo fosse,sarebbe un cosa grave?ci sarebbe il rischio di metastasi?
Scusate il romanzio ma mia mamma sembra un anima in pena e anche noi lo siamo,cerchiamo un minimo di fare chiarezza.
GRazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma cosa si aspetta a fare l'agobiopsia , che forse meritava di essere eseguita anche un anno fa in considerazione dell'età di insorgenza della lesione, anche se al controllo risultava "rimpicciolita" ?

Le caratteristiche della lesione sono molto sospette, ma nella peggiore delle ipotesi si tratta di lesione relativamente piccola e quindi la sua ansia mi sembra eccessiva.

Stia tranquilla che tutto andrà per il meglio nel senso della curabilità.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
267047

dal 2014
Grazie per la veloce risposta.L'ago aspirato non era stato eseguito perchè le lesione era talmente piccola che non era possibile eseguirla,e si era pensato a qualcosa che variasse col ciclo ,poi mia madre non era più andata perchè non risultava più palpabile.Oggi non hanno parlato di ago aspirato ma di scintigrafia,di esami per il linfonodo sentinella e poi intervento per la rimozione e in base alla diagnosi si vedranno le successive terapie.Quindi nel caso fosse un tumore sarebbe curabilissimo??E un altra cosa ,il dottore ci ha detto che è circoscritto quindi la possibilità, nel caso in cui fosse un tumore,di metastasi sarebbero praticamente nulle,o sbaglio??
SA siamo parecchio in ansia

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho già risposto

>>Stia tranquilla che tutto andrà per il meglio nel senso della curabilità.>>
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
267047

dal 2014
Mi scusi se sono ossessiva ma sa l'ansia è troppa e le rassicurazioni ci aiutano tanto!!in questi momenti è difficile stare calmi!!Comunque se ne avrà piacere l'aggiornerò martedi quando farà le prime visite pre operatorie!!
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Senz'altro !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
267047

dal 2014
Salve.l'aggiorno un pò.Ieri mia mamma ha eseguito alcuni controlli per l'intervento (analisi del sangue,rx torace e ecografia al fegato) più un ecografia ai cavi ascellari che è già stata visionata dal dottore il quale ci ha detto che è andata bene.Ora il 9 ottobre dovrà fare la visita cardiologica+ecg e in seguito la scintigrafia,prima dell'intervenfo del 25 ottobre in cui verrà eseguito il prelievo del linfonodo sentinella e del tessuto per fare la biopsia.Ora il fatto che l'ecografia ascellare è negativa conferma ancora di più la grande curabilità giusto?ma sopratutto la data del 25 ottobre secondo lei è accettabile?o bisognerebbe farlo prima?

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Senz'altro è utile e confortante, ma l'effettiva negatività di secondarismi linfonodali può darlo solo l'esame del Linfonodo Sentinella.

Si va bene come data.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
267047

dal 2014
Grazie mille!!la risposta mi conforta!!Ora l'ultimo step importante prima dell'intervento è la scintigrafia di lunedi!!mi mette un pò in ansia perchè non ho capito bene per cosa serva.Da quanto hanno detto loro per localizzare meglio la pallina e andare a colpo sicuro il giorno dell'intervento ma vedo che è una cosa di routine e ciò che c'è scritto su internet non è molto rassicurante!Questo esame da quanto ho capito viene prescritto a tutte le persone che hanno un sospetto tumore per precauzione??non per sospetti di altro genere oltre a ciò che viene detto al paziente,o sbaglio?

[#9] dopo  
Dr. Andrea Annoni

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
[#10] dopo  
267047

dal 2014
L'ho letto però non riesco ancora a capire perchè venga fatta la scintigrafia!è quello che in questo momento mi preoccupa di più

[#11] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se lo rilegge attentamente spiega che va fatta per identificare il Linfonodo Sentinella.

Viene fatta a tutti ed e' UN ESAME. Cosa la preoccupa ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#12] dopo  
267047

dal 2014
Non riesco a capire perchè a mia mamma hanno detto che l'esame del linfonodo sentinella verrà eseguito il giorno dell'intervento,quindi ho dedotto che quest'esame servisse a qualcos'altro.La mia preoccupazione è sempre la stessa,ho una paura folle di eventuali metastasi,non rieco neppure a dirlo,e il fatto che le mie zie siano preoccupate per quest'esame e la vogliano accompagnare mi mette ancora più ansia!So che l'ho già detto ma quando queste cose riguardano un familiare stretto come la madre le rassicurazioni non sono mai troppe

[#13] dopo  
267047

dal 2014
Salve,torno a scrivere dopo un mese per aggiornarvi.La scintigrafia ossea per fortuna è risultata negativa e venerdi mia mamma è stata operata.L'intervento eseguito è stato quello di quadrectomia destra con prelievo del linfonodo sentinella.Oggi è tornata a casa e l'8 novembre ci sarà la visita di controllo con l'esito dell'esame istologico anche se,a mio parere, i medici hanno fatto capire che si tratta di un tumore, seppur in fase iniziale, che dovrebbe essere curabilissimo con la sola radio,questo poiche le hanno già consegnato il foglio per l'invalidità e certe parole utilizzate mi inducono a pensare ciò,spero vivamente di sbagliarmi.In ogni caso bisogna aspettare l'esame istologico.Speriamo di ricevere notizie positive.l'ansia è veramente tanta.

[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Senza esame istologico completo non si può aggiungere alcun contributo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#15] dopo  
267047

dal 2014
Salve ,vi scrivo per aggiornarvi.Fortunatamente l'esito è negativo.Riporto cosa vi è scritto:nodulo scleroialino floglosato con calcificazioni.Linfonodo indenne.
Siamo veramente felicissimi ma non possiamo dimenticare il mese e mezzo di inferno che abbiamo passato .A tal proposito vorrei chiedervi una cosa.Quest'esito è stato lo stesso dell'intervento subito 6 anni fa subito dopo un incidente stradale in cui il seno aveva subito un brutto trauma e il medico oggi ci ha detto che ciò è dovuto proprio a questo trauma per cui vorrei chiederle se anche lei pensa che tutto ciò possa essere dovuto a ciò,dato che se ciò venisse confermato vorremmo riaprire la causa con l'assicurazione .Vi ringrazio anticipatamente.

[#16] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ho parole !!

Il 20 settembre Le scrivevo (controlli !)

>>Ma cosa si aspetta a fare l'agobiopsia , che forse meritava di essere eseguita anche un anno fa in considerazione dell'età di insorgenza della lesione, anche se al controllo risultava "rimpicciolita" ?

Invece no ! Allora cosa è stato fatto?

1) Un mese e mezzo di angosce gratuite per tutta la famiglia
2) Esami di routine+ECG+Rx torace
3)Ricovero
4) Linfoscintigrafia mammaria
5)Linfoscintigrafia ossea
6) INTERVENTO

Conclusioni = Referto istologico di "aria fritta" (^____^). Aria fritta si capisce vero ?

Una agobiopsia dal costo finale di 30 euro e tra l'esecuzione e la risposta del referto forse (senz'altro se microbiopsia) sarebbero trascorsi 8-10 giorni max.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#17] dopo  
267047

dal 2014
Sicuramente sarebbe stato meglio.è stato proprio un incubo finito bene,anche se a noi rimarrà per sempre il ricordo di questo periodo e a mia mamma rimarranno per sempre due cicatrici da oltre 5 cm l'una,una delle quali visibile indossando una semplice magllietta a v.Non mi lamento comunque perchè non sono questi i problemi della vita,l'importante è la salute e in questo periodo ne ho avuto la riconferma.Al resto si passa sopra.L'unica cosa ,come chiedevo prima e se si può ricondurre tutto ciò a un trauma subito anni fa ,se può essere ciò la causa.

[#18] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>se si può ricondurre tutto ciò a un trauma subito anni fa ,se può essere ciò la causa. >>

Ricondurre cosa ? L'istologico non presenta nulla di sospetto in senso oncologico.

Il trauma non provoca tumori, ma senz'altro può determinare alterazioni tissutali che talvolta possono essere scambiati dai nostri esami strumentali e clinici per tumore.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#19] dopo  
267047

dal 2014
mi scusi mi sono spiegata male.Anni fa mia mamma ha subito un trauma al seno con conseguente ematoma (dopo incidente stradale) ,una volta guarita dall'ematoma le avevano trovato una formazione ovolare che dopo essere stata rimossa ed analizzata vene classificata come:adenosi sclerosante nodulare.Questo nodulo che hanno tolto a mia mamma ora è sempre nello stesso seno e sempre nel quadrante superiore e come ho scritto sopra la diagnosi è:nodulo scleroialino floglosato con calcificazioni.Il medico che ha visitato mia mamma l'altra volta,che però non è il medico che la segue,ha detto che si tratta della stessa patologia dell'altra volta anche se scritto diversamente e che questo problema è dovuto al trauma.Per questo vorrei sapere se anche a suo parere la patologia che emersa dai referti istologici può avere come causa il trauma ,perchè fare una perizia costa e la vorremmo fare solo se veramente ci sono delle concrete possibilità che tutto ciò sia legato a quell'evento.Specifico inoltre che mia mamma ha pure un esenzione permanente ,mi pare L03, data dall'inail per cui non paga i controlli senologici .

[#20] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>perchè fare una perizia costa e la vorremmo fare solo se veramente ci sono delle concrete possibilità che tutto ciò sia legato a quell'evento>>

Perizia per ottenere cosa ? Qui non c'è alcuna responsabilità o colpa.
E quindi non comprendo cosa potrebbe partorire di diverso una perizia medico-legale.

L'unico appunto personale che ho fatto è che una agobiopsia con esame istologico avrebbe potuto orientare meglio sulla diagnosi definitiva.

Ma non c'è né danno , né colpa o negligenza perseguibile, che è cosa differente.

Le ho già risposto che i traumi non provocano la formazione di tumori, ma possono provocare lesioni che possono essere interpretate come suggestive di un tumore. E l'errore diagnostico in questi casi di sovrastima della lesione è facilmente comprensibile.

Ed è ciò che è accaduto
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#21] dopo  
267047

dal 2014
Forse ho omesso la parte più importante..non abbiamo nessuna intenzione di denunciare i medici o chiedere un risarcimento a loro per l'operato con mia mamma ,assolutamente,i medici sono stati bravissimi,scrupolosi e umani con lei,e so che queste patologie possono essere scambiate..quindi non mi permetterei mai di giudicare il loro operato in questa situazione cosi delicata.HO chiesto solo se secondo lei il trauma subito al seno da mia mamma può aver causato l'adenosi sclerosante nodulare che nel secondo referto viene definita leggermente diversamente ma che per il medico che l'ha visitata sono la stessa cosa.PErchè se l'adenosi fosse veramente legata al trauma vorremo chiedere una perizia per richiedere l'aggravamento all'inail,come detto sopra,dato che l'incidente è avvenuto mentre tornava da lavoro e quindi era subentrato l'infortunio.Spero di essermi spiegata meglio..purtroppo non conosco i termini tecnici.

[#22] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non credo che l'adenosi sclerosante sia da ascrivere ad un trauma, anche se i dati sono modesti perché le lesioni provocate da un trauma di solito non si operano salvo che si sospetti la presenza di un tumore.

Ne parli comunque con un medico legale per avere informazioni se vale la pena o meno di seguire la strada cui ha fatto cenno.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com