Utente cancellato
Gentili Dottori,
Sono maschio e ho 21 anni. Un paio di mesi fa facendo sport mi si è irritato il capezzolo destro e da allora ho iniziato a sentirlo al tatto un po più duro di quello sinistro. Il medico di base non ha sentito niente ma per sicurezza mi ha fatto fare un'ecografia, anch'essa con esito negativo.
Nonostante questo non mi è stato detto né di cosa si possa trattare né eventualmente cosa posso fare per far cessare un disturbo che, pur di lieve entità, è ancora presente.
Grazie in anticipo per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Io non avrei fatto neanche la ecografia perché da quanto scrive la diagnosi può essere formulata A VISTA a seguito della visita.

Suppongo che si tratti di una lesione frequentissima in chi pratica sport per lo sfregamento con i tessuti della maglietta.

Provi a fare attività sportiva dopo avere idratato il complesso capezzolo-areola .
Va benissimo anche la vasellina che usano i maratoneti (compreso il sottoscritto),

Se è molto irritato cominci ricoprendolo(+vasellina) con un dischetto che usano le donne per struccarsi.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
119483

dal 2016
Forse ho omesso di dire che dopo quell'episodio non ho più fatto sport (non per questo problema ovviamente, ma causa studio) però il tutto non è passato! Può essere comunque la lesione da sfregamento di 2-3 mesi fa il motivo?

[#3] dopo  
119483

dal 2016
Guardando meglio ho notato che si intravede una pallina bianca minuscola (spessore di meno di un millimetro credo) proprio sulla punta e molto sporgente, quasi in superficie.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dopo tre mesi forse sarebbe il caso di fare un controllo con il curante.
Noi a distanza senza poter vedere la lesione possiamo solo provare ad indovinare...e credo che non sia proprio il caso.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com