Utente 352XXX
Buongiorno avrei bisogno di qualcuno che mi tanquillizzasse; il referto di mammo-eco-ago aspirato dice:

non si osservano bilateralmente immagini riferibili a neoformazioni di tipo infiltrativo nè calcificazioni sospette.
L'esame ecografico ha evidenziato a destra nel quadrante supero interno una formazione nodulare ipoecogena a limiti sfumati del diametro di circa 7 mm dicui si esegue agoaspirato ecoguidato per tipizzazione citologica.
Presa visione del referto citologico si consiglia ulteriore controllo ecografico e ripetizione del prelievo.

Prima che il referto arrivasse al senologo, io parlai con il patologo il quale mi disse di stare tranquilla in quando non c'era tessuto epiteliale ma cicatriziale.
Perchè allora mi chiedono un altro prelievo?
Sono angosciata.
Vi ringrazio e vi saluto

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Perchè allora mi chiedono un altro prelievo?>>

E lo chiede a noi ??? (^____^)

Probabilmente
a) perché viene considerato l'esame citologico INCONCLUSIVO
e pertanto viene richiesta la sua ripetizione

b) perché alla sua età un nodo dubbio ("sfumato") necessita di una definizione diagnostica certa anche se il citologico risultasse negativo (stante il tasso significativo di falsi negativi)

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html

Le mie sono solo ipotesi. La spiegazione dovrebbe richiederla a chi ha la gestione diagnostica del suo caso.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com