Utente 371XXX
Buongiorno,
circa due settimane fa ho subito un intervento chirurgico (qudrantectomia) al seno dx per rimozione di un tumore maligno. Prima dell'intervento avevo fatto sia la scintigrafia ossea Total Body con MDC che la TAC: entrambe non hanno evidenziato metastasi o altri problemi.
Oggi ho ricevuto dal senologo il referto dell'esame istologico che riporto qui in basso. Ora dovrò andare da un oncologo per conoscere la terapia che mi aspetta, ma il senologo mi ha già anticipato che siccome il tumore è di tipo infiltrante con moderata aggressività (G2) e data la mia giovane età, secondo lui l'oncologo mi prescriverà chemioterapia associata alla pillola di 5 anni.
In attesa della visita dall'oncologo desidero avere un vostro parere in base all'esame istologico, perchè sono molto in ansia per quel che mi aspetta.
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte,
PS: Credo di aver scritto tutto il necessario, ma se avete necessità di altre informazioni posso fornirle immediatamente.
Cordiali saluti

ESAME ISTOLOGICO:
"Sede prelievo
1) Mammella dx - istologico
2) Linfonodi

Campione di quadrantectomia di cm 8x6 rivestita da losanga cutanea di cm 5 di lunghezza.
Al taglio si reperta lesione nodulare di cm 1x0,6 che non sembra raggiungere i margini di resezione chirurgica e la cute.
Il restante parenchima presenta diffuso ispessimento della trama fibrosa.
2-Campione di tessuto adiposo di cm 4x2 nel cui ambito si isolano n.5 linfonodi.

Carcinoma duttale infiltrante della mammella, moderatamente differenziato (G2).
La neoplasia presenta buona reazione citostromale intra e perilesionale. Assenza di componente in situ alla periferia della lesione.
Liberi da infiltrazione i margini di resezione chirurgici e la cute.
Aspetti di displasia fibrosa nel restante parenchima mammario.
I linfonodi isolati presentano il quadro della linfoadenite cronica reattiva e sono esenti da metastasi. Le metodiche d'immunoistochimica hanno evidenziato:
Er: +80%
Pgr: +30%
Ki67: +40%
Her2: 0
pT1b N0 Mx"

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sì concordo che sia probabile la programmazione di una terapia adiuvante precauzionale in ragione della sua giovane età, ma anche dell'indice di proliferazione elevato (Ki67 , 40 %)

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/940-tumore-seno-chirurgia-fare.html


Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 371XXX

Grazie mille per la sua risposta dottore.
Ho letto attentamente il suo articolo che spiega molto bene tutte le possibilità. Siccome ho letto che esistono diverse tipologie di chemio, le vorrei chiedere, in base al referto istologico, che tipo di chemioterapia mi devo aspettare e di che durata.
Inoltre, siccome l'articolo è del 2011 vorrei sapere se nel frattempo è stato fatto qualche altro progresso in termini di riduzione degli effetti collaterali dovuti alla chemioterapia.
La ringrazio per la sua grande disponibilità, professionalità e la stimo veramente tanto per il bene che rende agli utenti di questo portale!
Nel corso di questa malattia sto scoprendo che per alcuni dottori questo non è un lavoro, bensì una missione... credo proprio che lei sia uno di questi...