Utente cancellato
Gentilissimi Medici,

mi rivolgo a voi perché sono in nota per un ago aspirato bilaterale e desidererei, se possibile, maggiori informazioni sulla seguente situazione.

A sx ho una formazione che 6 mesi fa era stata definita come fibroadenoma, ma che in questo breve tempo si è accresciuta da 8 a 11 mm. Ecograficamente è ovalare, ipoecogena, a margini netti.
Preciso che negli esami di luglio 2013 questa formazione non c'era affatto, c'erano solo "multiple formazioni cistiche".

A dx ho una formazione di circa 6 mm analoga all'altra ma con margini più sfumati, e che in questi 6 mesi presenta dimensioni invariate.

Vorrei sapere:
- a sinistra: l'accrescimento rapido di un presunto "fibroadenoma?" o "cisti?" (il medico ha scritto così, coi punti interrogativi) da 8 a 11 mm in soli 6 mesi potrebbe essere indice di malignità?? Considerata anche la mia età.

- a destra: il fatto che non si vedano i margini netti è un limite del mezzo ecografico o proprio una caratteristica di questa formazione che quindi potrebbe non essere benigna?

- dopo un ago aspirato bilaterale posso guidare la macchina o sentirò dolore/intorpidimento?

Grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprensibile...."ansia anticipatoria" (^___^)

Si tratta di esame routinario che da quanto scrive confermerà la benignità di entrambe le lesioni.

Legga sull'agobiopsia

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
161269

dal 2016
Egregio Dottore,

anzitutto la ringrazio per la Sua risposta.
Ha proprio ragione: quando ci si sente dire da un medico che occorre questo esame che noi persone comuni associamo immediatamente a "qualcosa di brutto", l'ansia inizia a galoppare, io che, poi, sono paurosa per natura.

Estremamente utile, inoltre, il link che mi ha postato, soprattutto in merito ai falsi negativi: per cui sarebbe sempre meglio levarsi queste lesioni, vero? Soprattutto se non si è più ragazze.

Approfitto della sua gentilezza per porle una domanda che forse è molto stupida: questo presunto fibroadenoma potrebbe essere in realtà un ematoma?
Lo chiedo perché in estate ho avuto un trauma importante alla mammella sinistra (un incidente stradale, con frattura costale) ed in effetti la prima ecografia a mostrare questa lesione è stata circa 7 giorni dopo l'incidente.
Certo, forse non si spiegherebbe perché da allora un ematoma avrebbe dovuto addirittura espandersi di ulteriori millimetri, ma chiedo se ecograficamente possono essere simili anche se, ormai che devo andare a "bucare", se uscirà sangue ce ne accorgeremo.

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi pare difficile che si possa scambiare un ematoma con un fibroadenoma.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
161269

dal 2016
Grazie mille, Dottore, per il Suo chiarimento.

Non mi resta che attendere l'esame citologico.

Ho visto il mio medico parecchio sorpreso per un presunto fibroadenoma che insorge e poi anche cresce a 39 anni di età. Senza contare che c'è anche un'altra lesione sospetta... sono preoccupatissima.

La ringrazio molto per la cortesia e la professionalità dimostrate.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ovviamente sono più infrequenti i fibrodenomi a 39 anni, ma ci sono e possono crescere.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
161269

dal 2016
Gentilissimo Dottor Catania,

ieri mattina finalmente sono stata sottoposta ad agoaspirato bilaterale.
Occorrerà una settimana prima di ricevere i risultati del citologico.

Tuttavia, è successo che - durante la foratura ed aspirazione - entrambe le lesioni sono scomparse e dopo il medico ha detto che non erano più visibili nell'ecografia.
Mi ha spiegato che, pertanto, si trattava di cisti (anche quella la cui immagine pareva un fibroadenoma "da manuale") e che non suscitano preoccupazione.

Per sicurezza aspetterò di leggere il referto ma Lei crede che quindi sia tutto a posto?

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive assolutamente si
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
161269

dal 2016
La ringrazio moltissimo per tutto.

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
161269

dal 2016
Gentilissimo Dottore, aggiungo solo che ho appena ricevuto il citologico, per entrambe le lesioni si parla di "reperto ematico con lembi in monostrato di cellule epiteliali apocrine, compatibile con cisti apocrina".
Io ho sempre creduto che un reperto ematico volesse dire che la cisti va asportata, ma se le mie si sono svuotate completamente come si fa?
Comunque allo studio medico non mi hanno dato alcuna indicazione, se non di tornare pure fra sei mesi, avendo già prenotato per allora mammografia + eco.
Grazie.

[#11] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Segua i consigli
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com