Utente 238XXX
Gentili dottori,
vi scrivo perché sono molto preoccupata.
Tutto è iniziato qualche sera fa quando da sdraiata ho notato il capezzolo sinistro introflesso . L'ho tirato in avanti e da allora non mi è più capitato di vederlo introflesso. Preciso che spesso ho i capezzoli piatti (ma non introflessi) da sempre. Poi ho analizzato attentamente i seni e ho notato che la parte interna di entrambi presenta delle "smagliature" tipo pelle raggrinzita e dei segni scuri, identici in entrambi i seni. Questi segni però li ho da anni (2 o 3) e anche la pelle un po' "spompata" che ho attribuito al fatto che 3 anni fa ho improvvisamente perso 10 chili per problemi intestinali per poi recuperarne 5 o 6.
Da allora, cioè dal capezzolo introflesso, sento tensione ai seni e dei picchi... c'è da dire però che sono molto portata all'autosuggestione.
Premetto che ho 27 anni, prendo la pillola (yasminelle) da 5, ho avuto la prima mestruazione a 10 anni e da piccola ho subito diverse radiografie al torace. Questi sono i fattori di rischio che credo di avere per il tumore al seno. Per il resto sono normopeso e non ho familiari con storie di tumori alle spalle.
Non so se poi può contare qualcosa ma l'ultimo mese ho avuto diversi problemi di salute iniziati con un brutto taglio al dito, la conseguente ansia e paura per il tetano, gli antibiotici che mi hanno indebolito il sistema immunitario. Poi un virus che mi ha provocato leggera febbre e raffreddore e infine un forte dolore alla spalla e agli indici (che sforzo per lavoro) che mi hanno costretta ad assumere il brufen per sei giorni e un protettore gastrointestinale.
Insomma, Dottori, mi dovrei preoccupare? Inoltre ultimamente ho fatto una rx al torace e all'addome per una sospetta appendicite, dite che da quelle si riesce a vedere se ho dei noduli?
Insomma, cosa mi consigliate di fare?
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1 ) Da quanto descrive non c'è nulla di sospetto in senso oncologico ed alcuni dei segni sono da mettere in relazione all'improvviso caslo ponderale. Ovviamente una verifica tramite una visita senologica è indicata per conferma.

2) Ora però in attesa degli approfondimenti non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno
Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

https://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113
https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
https://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/501083/Preoccupazione#2295319

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 238XXX

Gentile Dottore,
la ringrazio molto per la celere e rassicurante risposta.
Sono stata dal mio medico di famiglia che dopo una visita in cui non ha rilevato noduli esclude la necessità di una visita da un senologo o di un'ecografia. Dunque evito di preoccuparmi: di mio non sono ipocondriaca ma nell'ultimo periodo ho avuto diversi problemi di salute che mi hanno generato parecchia ansia.
Leggerò sicuramente gli articoli consigliati.
Grazie ancora.
Buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
D'accordissimo...
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com