Utente 417XXX
Buongiorno,
Ho 34 anni e due figlie di 4 e 2 anni,ultima tutt'ora allattata al seno.
Un anno fa mia mamma,60 anni,è stata operata di tumore al seno che è risultato essere triplo negativo con indice di proliferazione molto alto.
Ha fatto intervento e radioterapia, ma ha rifiutato la chemioterapia. Attualmente fa controlli serrati e sta bene.
I medici hanno però ventilato un test genetico, non tutti concordi, fatto sta che passata la paura per mia mamma,più o meno, è iniziata quella su di me.
A ottobre ho fatto una visita senologica e 1 ecografia tutte a posto.
Mi ero relativamente tranquillizzato ma ora ho un gioco fisso relativo alla diversità dei miei seni He non riesco a capire se sia dovuta all'allattamento e alla preferenza di un seno all'altro.
Il seno sinistro è molto più cadente e svuotato e ho iniziato a controllarlo forse in modo ossessivo..alzando le braccia mi pare che nella parte inferiore si formi una fossetta, che la pelle sia raggrinzita ma non riesco a capire se questo possa indicare un tumore come mi spiegava il senologo (osservare l'aspetto della pelle ecc) o se invece possa essere dovuto al fatto che questi seno è più mollicciò e cadente..
Noduli non ne sento e hi comunque prenotato una visita dal senologo
Sono veramente nel panico .. perché è difficile per me capire cosa può essere allarmante e cosa no, tutto mi sembra allarmante e fatico a ricordare se prima era diverso
In più mi chiedo..possibile che la scorsa ecografia non sia stato visto nulla ma invece c'era qualcosa?
È opportuno farne 1 altra o basta una visita?
Purtroppo ho una familiarità importante a quanto ho capito (oltre mia mamma anche mia nonna paterna e la sorella di mia mamma)..e questo mi fa vivere nella angoscia.
Grazie

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Cara Signora vista la famigliarità per il cancro al seno dovrebbe fare lo studio genetico. secondo i due seni non sono uguali quasi mai, delle differenze ci sono. se lei fa bene l'autopalpazione e non avverte noduli, dovrebbe stare tranquilla, ma una visita senologica se ha paura è bene che la faccia così si tranquillizza. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#2] dopo  
Utente 417XXX

Grazie e mi scuso per gli errori ortografici causati dal correttore del cellulare,oltre che dalla fretta.
La visita è già prenotata,mi chiedevo se fosse sufficiente o servisse anche un'ecografia ,nonostante non sia passato un anno dall'ultima fatta.
Per il test genetico i pareri sono discordanti a seconda del medico..dove e a chi chiedere?

[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
cara signora tutti i centri di senologia (Breast unit) dovrebbero essere attrezzati per fare lo screening mammario di tipo genetico. quindi il suo senologo dovrebbe saperlo. la presenza di oiù donne che presentano generazione dopo generazione un tumore mammario fanno ritenere corretto eseguire lo screemiong. una ecografia varrebbe la pena farla per tranquillità, anche se lei non sente niente. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#4] dopo  
Utente 417XXX

Buongiorno,
A luglio ho effettuato visita senologica ed ecografia che non hanno evidenziato nulla.
La fossEtta però è sempre lì e mi spaventa
Può l'ecografia non vedere un tumore?