Utente 395XXX
Buon giorno dott. Catania,purtroppo dopo aver tolto a Marzo di quest'anno il fibroadenoma, le avevo gia' scritto in precedenza, eccomi che ieri toccando il seno dx mi son sentita una massa dura al tatto.Oggi sono andata a farmi un'ecografia, ecco il risultato: nel Q INT MED DX in sede periareolare si osserva una formazione ovalare a maggior asse trasversale ipoecogena di mm 7×4 di diametro, caratterizzata da sottile banda declive iperecogena da cui al controllo CD si diparte un polo vascolare centrale. Per l'aspetto ecostrutturale tale formazione può essere in rapporto con linfonodo intramammario di aspetto reattivo.Utile valutazione dello stesso a distanza dopo terapia antiflogistica.
Sono molto spaventata e non so che pensare , mi dia un suo parere, per me conta molto visto e considerato la sua notevole preparazione. La saluto cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il riscontro ecografico che allega ha scarso significato patologico e pertanto in tutta serenità seguirei il consiglio : controllo ecografico dopo terapia antiflogistica.

Tanti saluti

Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 395XXX

La ringrazio dottor Catania, lei è proprio un grande professionista e di grandi qualità, è riuscito a rispondermi anche di Sabato, non avrei mai creduto!!!
Le volevo però domandare : ma dalle caratteristiche descrittive che le ho riportato nell'esito dell'eco anche lei concorda in un linfonodo reattivo? mi domando, da ignorante in materia, ma cosa ha di diverso da un nodulo ipoecogeno che necessita di un controllo citologico , come mi è già successo in precedenza con un altro nodulo ipoecogeno che avevo nella stessa mammella? La ringrazio in anticipo qualora volesse ancora rispondermi