Utente 353XXX
Salve, volevo chiedere se un lobulare di 4 cm e mezzo possa essere operato tramite quadrantectomia o necessita di mastectomia. nel caso fosse stata fatta una quadrantectomia ci sono dei rischi?
dopo 20 giorni dall'intervento si e' creato un linfonodo su seno operato. potrebbe essere una ripresa della malattia?
nel caso fosse stata effettuata una scelta sbagliata, cioe' quella della quadrantectomia cosa mi consigliate di fare? vi ringrazio anticipatamente per la risposta. cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signora bisogna saper quanto è grande la mammell. Generalmente i tumori oltre i 3 cm dovrebbero essere operati con la mastectomia e linfiadebectomia specialmente nelle firme lo bulgari. Ma sicuramente il suo chirurgo avrà ritenuto adeguato lo spazio libero extratemporale.nla presenza di un linfonodo dopo l'intervento potrebbe significare solo una infiammazione post chirurgica, ma è opportuno che si faccia vedere sal suo chirurgo per avere maggiori certezze. Cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#2] dopo  
Utente 353XXX

grazie dottore. cordiali saluti

[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Scusi la scrittura scorretta per effetto della correzione automatica . Ma con il telefono è più difficile accorgersene se non dopo aver spedito. Per LO BULGARI. Intendevo forme lobulari. Poi per SPAZIO LIBERO EXTRA TEMPORALE. intendevo dire extra tumorale : almeno due centimetri. Per il linfonodo intendevo dire quello che ho scritto. Cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#4] dopo  
Utente 353XXX

PT 30
PN0
STADIO IIB
KI67 5
HER 2 -1+
PGR 20 LN1 ZERO
questi sono alcuni risultati. Cio' che lascia perplessi e' che (non ho con me i risultati) non sono stati lasciati alcuni margini liberi dalla malattia...in alcuni margini vi e' o,5 di parte libera ma la parte caudale e un 'altra parte sono senza parte libera. ora fara' la radio. speriamo bene. il linfonodo non era ripresa della malattia .. il k mammario era di 5 cm. PS non si preoccupi dottore . lei scrive bene. grazie cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 353XXX

esame istologico dopo intervento dice cosi: LA LESIONE DISTA
CM 5 da margine di exseresi chirurgico mediale
cm 2 """""""""""""" laterale
cm 2"""""""""""""""craniale
cm 1"""""""""""""""caudale
cm3"""""""""""""""versante cutaneo
cm2"""""""""""""""profondo ( VERSANTE FASCIA)
la neoplasia e' presente a 0,5 dal margine di exeresi mediale
a cm 0,2 dal margine di exesersi laterale
e' presente a livello dei margini di exeresi craniale caudale profondo.
mi scusi dottore, le chiedo se da cio' che legge la malattia e' ancora presente. cioe' se e' stato tolto tutto o i margini sono ancora compromessi. grazie cordiali saluti.

[#6] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signore dall'esame istologico là neoplasie è presente a livello dei margini craniale e C audale profondo, vuol dire che a quel livello non è possibile affermare se c'è residuo perché non c'è un margine libero. Questo non significa che sia rimasto tumore, significa che non c'è sicurezza. La signora farà radioterapia e chemio terapia e questo dovrebbe eliminare il rischio potenziale. Cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#7] dopo  
Utente 353XXX

Grazie dottore per la risposta celere e chiara. Putroppo e' come prevedevo, non vi e' margine libero il che rende più rischiosa la cosa anche se ho compreso da cio' che ha detto che cio' non vuol dire necessariamente che ci sia malattia li. anche se, dottore, non vede una discordanza da cio' che si dice prima e dopo? prima dice cm 1 dal margine caudale e cm 2 dall''altro e poi dice che la neoplasia e' presente lungo gli stessi. Mi chiedo come mai non abbiano lasciato un margine libero. Cmq credo sara' il tempo a dire le cose. Fara' la radio terapia e la cura ormonale per 5 anni. Non hanno prescritto la chemioterpia forse perché rispondeva alla cura ormonale, anche se dopo averla fatta per tre mesi prima dell'intervento la massa era rimasta invariata. cmq le hanno lo stesso prescritto tale farmaco ormonale. femara. Cordiali saluti.

[#8] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Le faccio tanti auguri . Cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena