Utente 107XXX
Buonasera, sono in allattamento e da qualche giorno ho un problema ai capezzoli. Mi fanno molto male, specialmente quello di destra, sento un forte bruciore che quando arriva al culmine è come se sentissi uno spillino pungermi. Avverto il dolore non tanto quando allatto, ma proprio quando sono "a riposo". Il dolore aumenta parecchio di notte e mi debilita a tal punto da farmi venire i brividi nel corpo (non ho febbre).
La pediatra mi ha detto che potrebbe essere candida, così mi ha prescritto Daktarin gel orale, però non mi ha visitata. Ho iniziato ad usarlo ma non ho trovato particolare beneficio, anzi, il dolore aumenta quando applico il gel (è sintomo positivo o negativo?). Sono anche andata dalla dottoressa di base, che mi ha visitata e mi ha detto che non vede nulla sui capezzoli: mi ha prescritto Vea Olio. Però io ho un dolore pazzesco che mi sta facendo vivere molto male l'allattamento! Un paio di giorni prima avevo notato un puntino bianco sul capezzolo destro, che poi è andato via. L'ho detto alla dottoressa, ma mi ha detto che, non vedendo più nulla, esclude che sia candida.
La bambina non ha mughetto in bocca, il capezzolo è leggermente più rosso dell'areola, non sono screpolati e non sanguinano. Ho questo forte bruciore "interno" e esternamente sembra che io non abbia niente! Questo mi abbatte, perché il medico non riesce a capire il dolore che sto provando.
Non sapendo più a chi chiedere, il farmacista mi ha consigliato di prendere Tachipirina, che mi ha dato un pochino di sollievo.
Spero di poter avere da voi un consiglio, quanto meno su chi debba consultare per farmi visitare!
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo il limite del consulto online è che occorrerebbe almeno vedere i suoi capezzoli. I disturbi che riferisce sembrano ascriversi alla presenza di ragadi che però sarebbero state rilevate alla visita.

Mi dispiace . Ne riparlerei con il curante per avere un consiglio .
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com