Utente 319XXX
Salve dottori. Vengo subito al punto. Avverto spesso un prurito alla zona capezzolo sinistro. Sono un atleta di podismo e mi depilo con rasoio elettrico. Indosso inoltre magliette sintetiche e ho spesso trovato una sorta di crosticina sul capezzolo. Ho pelle delicata. Leggendo su internet ho trovato che il prurito può essere segno di cancro alla mammella è che non è infrequente anche nell uomo. Apparentemente al mio occhio, il capezzolo e la zona non presenta anomalie visive ed al tatto. Nè fuoriesce liquido. Solo questo pizzicore fastidioso. Volevo sapere se,con i limiti delconsulto a distanza, posso stare tranquillo o devo approfondire. Ho 35 anni. Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive può stare assolutamente tranquillo ed in caso di persistenza della sintomatologia consulterei un dermatologo. E' molto probabile (sono un ex ultramaratoneta) che il problema debba essere ricercato nel " contatto" (=sfregamento) del capezzolo con la maglietta. Comincerei , specie su lunghe distanze (allenamenti o gare) a idratare regolarmente i capezzoli prima della competizione.. La semplice vasellina può attenuare gli sfregamenti con la maglietta.
La malattia di Paget che ha trovato sulla rete non ha nulla a che vedere con quanto qui descrive.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 319XXX

Grazie mille dottore