Utente 269XXX
Gentili Dottori, sono una mamma di 33 anni.
Oggi mi sono sottoposta ad una visita senologica con ecografia, che effettuo ormai ogni anno a seguito di un intervento per fibroadenoma del 2005.
Confronto agli altri anni, quest anno faccio più fatica ad eseguire l'autopalpazione perchè il tessuto del mio seno è diventato più "duro".
Ho dolore ad entrambi iseni,non solo prima del ciclo ma spesso. Soprattutto al seno destro.
Ecco gli esiti dell'esame di oggi:

Ecografia mammaria:
Struttura ghiandolare ben rappresentata bilateralmente.
Si apprezzano numerose formazioni cistiche bilaterali di cui una di aspetto corpuscolata a destra al quadrante superolaterale di circa 9 mm, compatibile con quadro di mastopatia fibrocistica diffusa.
A sinistra in corrispondenza della linea mediana superiore è apprezzabile neoformazione ipoanecogena a contorni poliobati delle dimensioni max in senso longitudinale di circa 8 mm reperto verosimilmente riferibile a nodulo iperplasico tuttavia meritevole a giudizioclinico di tipizzazione citologica da eseguirsi mediante ago aspirato ecoguidato.

Il medico che ha eseguito l'ecografia ha detto che lo tratterà come una neoformazione perchè nella passata ecografia non era presente (o meglio era presente dall'altro lato e quindi secondo lui hanno sbagliato a scrivere il passato referto).
Sono molto preoccupata perchè sento anche abbastanza dolore, il medico in realtà mi ha detto che fa ago aspirato per avere conferma sia un fibroadenoma, ma visto che ha una forma leggermente diversa dagli altri vuole essere scrupoloso.
Ringrazio di aver trovato lui che è stato anche primario al centro tumori di Milano.
L'ago aspirato è fissato per giovedì prossimo.
Secondo voi è giusto questo iterdiagnostico?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Assolutamente si.

Ma da quanto descrive starei assolutamente tranquilla in senso oncologico

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 269XXX

Gentile Dottor Catania,
La ringrazio per la Sua celere risposta.
Quello che mi preoccupa è il molto dolore che sento.
Volevo chiederle solo un'ultima cosa: è normale che i contorni di questa lesione siano polilobati?
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 269XXX

Gentile Dottore,
Le scrivo perchè oggi la mia ginecologa (a cui mi ero rivolta per il forte dolore ai seni) mi ha inviato il referto della visita che feci da lei a maggio di questo anno che non sono riuscita a mostrare al medico che mi ha fatto la scorsa settimana l'ecografia.

Esame obiettivo: palpatoriamente mammelle apparentemente nella norma senza nodularità sospette. Non linfoadenopatie palpabili.
Ecograficamente in sede QSE mammella dx piccola formazione ovalare ipoecogena di 9mmnon vascolarizzata. Ore 11 circa piccole cisti anaecogene tutto attorno sempre nel QSE. A sinistra mastopatia fibrocistica con piccolo fibroadenoma di 12 mm ore 5.
Diagnosi: mastopatia fibrocistica

Alla luce anche di questo referto cosa devo pensare secondo Lei? Da nuove notizie per la diagnosi?

Grazie per l'attenzione e per la disponibilità.
Cordiali saluti

[#4] dopo  
Utente 269XXX

Gentili Dottori, due settimane fa ho eseguito l'ago aspirato e sto aspettando l'esito.
Prima di effettuare l'esame, ho mostrato al medico (lo stessoche mi aveva visitato una settimana prima) l'esito di cui parlavo nel messaggio precedente; lui mi ha rifatto l'ecografia ed ha detto che il nodulo non aveva nessun tipo di caratteristica sospetta, e probabilmente la settimana prima ero in una fase del ciclo che aveva cambiato un po l'aspetto della mammella. Purtroppo io ho un ciclo irregolare (ogni 20- 30 o 40 giorni). Il medico radiologo ha anche aggiunto che non c'era più necessità secondo lui di fare l'ago aspirato perchè l'ecografia era tranquillizzante.
Io ho comunque insistito per farlo perchè voglio andare a fondo, ed eventualmente tranquillizzarmi o capire come comportarmi.
Secondo le vostre esperienze, e con il limite del consulto a distanza, come è possibile che una formazione cambi aspetto da una settimana all'altra? sono molto preoccupata

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'esito dell'agobiopsia la tranquillizzera' definitivamente
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 269XXX

Gentile Dott. Catania,ho ritirato oggi il referto citologico, che purtroppo non è riuscito a tranquillizzarmi.
La diagnosi dice "materiale non rappresentativo nell'ago aspirato mammario sinistro in esame: sangue, fondo amorfo, squame cornee e rari elementi flogistici. Non diagnostico. C1".
Il medico mi ha detto che posso stare tranquilla e fare un controllo tra 2 mesi per vedere eventuale accrescimento della formazione. Ma secondo lui, vedendo l'ecografia potrebbe essere una ciste infiammata.
Ho chiesto se è meglio togliere questa formazione di 8mm ma secondo lui non ha senso fare una cosa di questo tipo, ma eseguire un controllo a due mesi, e in base a quello decidere.
Posso chiederle cosa mi consiglia di fare? secondo lei è meglio rivolgersi a un altro specialista, e asportare la formazione? Dovrei ripetere l'ago aspirato o magari fare un agobiopsia?
Aspettare due mesi non è pericoloso?
Non avendo una diagnosi chiaramente non mi è possibile stare tranquilla.
Spero in una sua risposta.
Grazie mille della disponibilità

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo C1 vuol dire inadeguato ai fini diagnostici, ma piu' frequentemente quando c'e' un inadeguato si riferisce spesso a leioni benigne.

No non l'asporterei, seguirei il consiglio e ripeterei l'esame fra due mesi
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 269XXX

Buonasera, torno a scrivere perché a distanza di un mese ho fatto ecografia di controllo, stavolta però in ospedale.
Non ho il referto in mano poichè l'ha tenuto per il momento la dottoressa.
ll noduloa sinistra èraddoppiato in un solo mese,passando da 8 mm a 14mm, e anche il fibroadenoma che ho a destra è aumentato di un pò.
La dottoressa ha detto che entrambi hanno le stesse caratteristiche, e questo potrebbe essere positivo.
Mi ha comunque consigliato di fare la biopsia su entrambi, per avere una diagnosi certa, che avrò la prossima settimana.
Chiaramente sono molto preoccupata e sto pensando al peggio. Come è possibile che un nodulo raddoppi in un solo mese?
La ringrazio per la disponibilità e l'attenzione.

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se e' benigno come sembra anche se raddoppia di volume non c'e' da preoccuparsi
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 269XXX

Gentile Dottore, per completezza volevo scriverle gli esiti della biopsia ai due noduli.

Ecografia mammaria bilaterale
A sinistra: al QSE in parareolare presenza di formazione solida ipoecogena, ben circoscritta, con caratteristiche complessive di benignità e diametro massimo di15mm. U3

A destra: al QSE in parareolare presenza di formazione solida ipoecogena, polilobulata, con dimensioni massime di 12 x 6 mm. U3

Si concorda tipizzazione microistologica di entrambe le formazioni.

REFERTO ISTOLOGICO
A) Formazione solida ipoecogena,di1,2cm. U3
Diagnosi:quattro frammenti agobioptici della lunghezza variabile da cm 0.4 a cm 1.4 costituiti da parenchima mammario prevalentemente occupato da fibroadenoma. Non evidenza di malignità. B2

B) Formazione solida,ipoecogena, ben circoscritta, con caratteristiche di benignità, del diametro massimo di 1.5 cm. U3
Diagnosi: cinque frammenti agobioptici della lunghezza variabile da cm 0.4 a cm 1.1 costituiti da parenchima mammario prevalentemente occupato da fibroadenoma. Non evidenza di malignità. B2

Il medico mi ha prenotato un controllo a 8 mesi, dicendo che è tutto a posto. Alla mia domanda se è necessario asportare il nosulo più grande, mi ha detto che non ce n'è bisogno (se non sento costante dolore o se non supera determinate dimensioni).

Nel ringraziarla per avermi seguito in tutte queste settimane, ed avermi sempre tranquillizzata, volevo chiederle due ultime cose:
- secondo lei è corretto aspettare 8 mesi per il prossimo controllo?
- dalla biopsia sono passate due settimane: è normale che in un seno, nel punto dove mi hanno inserito l'ago,sento ancora male e ho una sensibilità aumentata? mi sembra inoltre di sentire qualcosa diduro sotto il forodi ingresso.

La ringrazio ancora tantissimo