Utente cancellato
Buongiorno dottori ,sono una paziente operata nel giugno 2011 di ca mammario G2 1° stadio ormonoresponsivo, linfonodi negativi, her 2 3+ .ASPORTAZIONE CHIRURGICA QUADRANTECTOMIA, CHEMIO + HERCEPTYN E RADIO . Attualmente in terapia con ENANTONE 11,25 E AROMASIN. Dal 2011 tutti i controlli negativi . Nell' OTTOBRE 2017 ,al controllo di follow up ,la TAC evidenziava :"nodulazione di circa 14mm a sede iliaca sinistra, si consiglia valutazione ecografica."nulla altro di rilevanza.
ESAME PET OTTOBRE 2017 Evidenzia modico accumulo del tracciante a livello regione iliaca esterna sinistra (suv 1.7) utile,esame ecografico.
Effettuata ecografia ottobre 2017 regione inguino crurale sx con esito : "poco al di sopra dei vasi iliaci esterni si apprezza un linfonodo di mm15 con i caratteri ecostrutturali e di vascolarizzazione della reattività aspecifica. Assenza di altre lesioni espansive di qualsivoglia natura.
All'attuale TC OTTOBRE 2018 il risultato è :
Nodulazione linfonodea sede iliaca esterna di sinistra a dimensioni aumentate rispetto al precedente (21mm vs 14)
PET = evidenzia modico acculo del tracciante a livello della regione iliaca esterna sinistra (suv 1.8) di densità sostanzialmente sovrapponibile al precedente controllo PET dell'ottobre 2017
inoltri marcatori CEA, CA15.3 E TPA nella norma, emocromo nella norma ,solo un live calo globuli bianchi a 3.500 (4000- 10.000) scintigrafia ossea aprile 2018 negativa, mammografia, ecografia mammelle e cavi ascellari negativi visita ginecologica con eco transvaginale e HPV test negativo . Soffro di colite spastica e diverticolite come anche evidenziato da tac.
Volevo gentilmente chiedere se questo aumento di volume del linfonodo può essere la spia di qualche ripresa di malattia e se il suv ,che si è mantenuto stabile , può deporre a favore di esito benevolo. Grazie ,scusate se sono stata prolissa ,ma ho cercato di darvi quante più informazioni possibili. Nell'attesa d iun consulto con il mio oncologo, spero vogliate darmi qualche delucidazione in merito per mitigare un poco l'ansia e se ,a vostro giudizio, sia utile un altro controllo ecografico. grazie mille. buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stiamo discutendo proprio in questi giorni di alcuni casi molto simili al suo (suppongo della moglie).

Se con il copia incolla riposta sul mio blog
Ragazze fuori di Seno posso risponderle tranquillizzandovi anche con immagini che qui non posso allegare

Ecco il link

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/cura_sintomo_dolore_mamario.htm
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com