Utente 146XXX
Gentilissimi Dott.

Scrivo da parte di mio padre per un problema al rene destro.

Mio Padre ha 62 anni,nel 1997 gli è stato riscontrato al rene dx in sede corticale al terzo superiore, presenza di piccola immagine cistica di 17 mm.
Nel 1999 è arrivata alla grandezza di 2 cm.

Nel 2005 3 cm circa.

Nel 2007 44 mm.

Arrivando a quest'anno ha fatto un'ulteriore ecografia e nella risposta vi è riportato:

Reni regolari per sede, dimensioni e differenziazione cortico-midollare.

Non evidenti formazioni litasiche.

In cdorrispondenza del polo superiore del rene dx si osserva la presenza di una grossolana formazione tondeggiante del diametro di 75 mm ad ecostruttura mista, prevalentemente anecogena, con materiale corpuscolato iperecogeneo nel contesto, compatibile in prima ipotesi con una grossolana formazione cistica esofitica a parziale contenuto ematico.

In fine mio padre a volte lamenta di dolori al fianco destro, potrebbe essere causata dalla ciste?

Il nostro medico curante non si è voluto esprire a riguardo, poichè fra qualche giorno mio padre si sottoporrà ad una Tac.

Mi farebbe molto piacere un vostro consulto sulla gravità o meno di questo problema.

Ringrazio per la vostra cortese attenzione.

[#1] dopo  
Cara signorina,
il dolore al fianco potrebbe essere dovuto alla cisti soprattuitto se è arrivata a quelle dimensioni. Questo in linea teorica, che non posso visitare il papa. peralytro la situazione non è grave, che se fosse necessari e sufficiente pungere la ciisti attaraversio la schiena, e riempirla di materiale che ne incolli le pareti. Robetta da da una mezz' ora in mani esperte in anestesia locale. >OK per tac.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 146XXX

La ringrazio tantissimo per la risposta.

Un'ultima cosa,mio padre è una persona ansiosa ed è molto preoccupato, poichè non riesce a capire il perchè la ciste, sia cresciuta così tanto in 2 anni e come mai all'interno ci sia tracce di sangue.

Cè la probabilità che fosse un tumore?

Scusi per il disturbo e di nuovo tante grazie per la cortesia.

[#3] dopo  
vediamo la tac, giustamente il collega lo ha consigliata.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 146XXX

Salve Dott.

Mio padre finalmente è riuscito a farsi la TAC dopo una lunga attesa.

Le riporto di seguito cosa vi è scritto nella risposta:

Presenza a livello II e IV segmento epatico di alcune minute cisti biliari.

Vie biliari intra ed exstraepatiche non dilatate con colecisti alitiasica.

Nulla alla milza, al pancreas, ai surreni ed al rene sn.

Il dx include sul polo superiore una formazione cistica di 7 cm circa.

L'attività secro-escretoria è conservata bilateralmente.

Nulla da segnalare agli organi del piccolo bacino.

Non linfoadenopatie patologiche in sede lombo-aortica e pelvica.

Cosa ne pensa ? Dice che è consigliabile consultare un Urologo per un eventuale operazione?

La ringrazio anticipatamente.

[#5] dopo  
Cara signora,
consultare dal vivo è necessario sempre, ma tranquilla.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 146XXX

Gentilissimo Dott.

Scusi se la disturbo di nuovo.

Mio padre ha consultato un Urologo proprio ieri e secondo il suo parere non è ancora da toccare ma sta a mio padre decidere il da farsi.

Lei che consiglio ci può dare....perchè mio padre non sa proprio che fare...se aspettare o meno.

Comunque la deve tenere sotto controllo più o meno ogni anno.

La ringrazio in anticipo.

[#7] dopo  
Cara signora,
intanto niente di grave, quindi lascerei la cosa lì con controlli annuali.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#8] dopo  
Utente 146XXX

Gentilissimo Dott:

Anche quest'anno mio padre ha fatto il controllo di routine a quel famoso rene citato sopra tramite ecografia e TAC ADDOME SUPERIORE ED INFERIORE , le riporto quanto segue:

Lesame dell'addome mostra fegato regolare per morfovolumetria con presenza di multiple piccole cisti biliari la magggiore delle quali al IV segmento epatico del diametro max 1cm circa.
Colecisti alitiasica. VBD non dilatate.
A carico del rene dx si apprezza formazione cistica a densità disomogenea per la presenza di materiale iperdenso in sede declive del diametro max 1,8 cm circa compatibile in prima ipotesi con neoformazione meritevole comunque di conferma mediante esame RM .
Non lesioni focali a carico del pancreas, milza e surreni bilateralmente.
Microcisti corticali renali a sn.
Linfonodi del diametro max intorno al cm in sede lomboaortica .
Multiple estroflessioni diverticolari del discendente-sigma.
Minima soffusione fluida in scavo pelvico.
Vescica a pareti ispessite come per ipertrofia detrusoriale .
Piccola focalità iperdensa a livello del soma di S1 in sede paramedica.

Che ne pensa ?
Come mai hanno richiesto anche la risonanza?

Nel frattempo Ringrazio per la vostra cortese attenzione.

[#9] dopo  
[#10] dopo  
Utente 146XXX

Sono arrivate le risposte della risonanza vi riporto quello che vi è scritto :

L'esame dell addome eseguito prima e dopo somministrazione di mdc paramagnetico ev focalizzato allo studio renale conferma la presenza di processo espansivo di tipo cistico al polo superiore del rene dx del diametro max 5 cm circa a struttura disomogenea per la presenza di componente ematica ifracistica e ispessimento pseudonodulare con setti intralesionali con tenue enhancement post contrastografico.
Tale formazione appare compatibile con lesione tipo III-IV di Bosniak meritevole di consulenza specialistica.
Non lesioni focali a carico del fegato,milza pancreas e surreni bilateralmente.
Microcisti corticali renali a sn.

Cosa ne pensa? C'è da preoccuparsi?
Cosa consiglia?

grazie.