Utente 209XXX
Buongiorno, vi scrivo per cercare di risolvere un piccolo problema che spero non diventi più grave..
Dunque, da alcuni mesi ho notato una vena indurita alla destra del pene, sotto il glande, che si estende non molto, circa 2 cm.
solitamente mi crea particolari dolori o fastidi, ma a volte durante i rapporti avverto un po di dolore e fastidio. Allora sono andato a farmi visitare da un urologo, il quale mi ha confermato che si trattava di una flebite. Mi ha detto che solitamente lui è propenso ad operare legando la vena, ma essendo questa un po in proondità, consigliava 10 punture di isoptin a distanza di 1 settimana 1 dall'altra.
Recatomi in ospedale per la prima puntura, l'urologo che avrebbe dovuto farmela, mi fa "guardi che per una vena cosi mi sembra una terapia esagerata, soprattutto se non ha dolori o problemi di erezione e incurvamenti" Oltretutto mi ha detto che è più indicata nel caso di cura di placche. Comunque mi fa sta puntura, e io ho patito davvero le pene dell'inferno, tra lo spray ghiacciato anestetizzante e le iniezioni ho passato 5 minuti pesanti.
Questo urologo mi ha consigliato di sospendere queste punture, fare 2 settimane di cura con Edevexin capsule, 2 al dì, e poi ripassare a verificare la situazione.
Voi cosa mi consigliate? anche a voi sembrava esagerata la terapia di iniezioni di isoptin? C'è qualche pomata o altro che posso associare che sia utile alla causa?
Perchè per quanto mi sia possibile vorrei evitare altre iniezioni come quella, oltre al dolore momentaneo, ho ancora male adesso a distanza di alcuni giorni.
Grazie per l'aiuto!

[#1] dopo  
Caro signore,
personalmente non faccio nessuna terapia alle flebiti superficiali del pne: sono innocenti e guariscono da sole. Sicuro che sia flebite? Chje isoptin si usa anche in altre patologie: es. peyronie.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 209XXX

L'urologo che mi ha visitato ha diagnosticato una flebite. Non è proprio una vena superficiale, a vista non si nota nemmeno tanto, si nota al tatto, come un piccolo cordoncino.
Infatti non essendo proprio in superficie diceva che è più consigliabile la terapia delle iniezioni rispetto all'intervento chirurgico.
L'altro urologo però mi ha consigliato ste 2 settimane di pastiglie di Edevexin.
Pensa sia un consiglio utile?
Avevo letto che si risolvono da sole ma adesso è qualche mesetto che sta vena persiste, non peggiora ma è sempre li e durante i rapporti a volte da un po di dolore

[#3] dopo  
A quewsto punto non so che dire: le flebiti si vedono eccome. Magari cominci con terapia orale, se iniezione fa male.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 209XXX

In fase di erezione è visibile, un lieve rigonfiamento a destra 1 cm sotto il glande. al tatto si sente meglio.
A fine trattamento con edevexin vedrò se ci saranno stati cambiamenti.
grazie.