Utente 272XXX
Salve a tutti, sono passati 30 giorni dall'intervento che ho subito per una fimosi. Il gonfiore è quasi del tutto sparito, sono rimasti solo 3 punti e la cicatrizzazione mi sembra sia avvenuta bene, anche perché non provo dolori di nessun tipo.
Volevo solo chiedere se è il caso di aspettare ancora oppure se posso già riprendere l'attività masturbatoria (ovviamente con la giusta delicatezza), grazie.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
dovrebbe essere tutto guarito ma come risponderLe seriamente senza poterLa visitare.
Si faccia controllare anche dal medico curante.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

a 30 giorni da un intervento di circoncisione, senza avere avuto problemi post-chirurgici particolari, può iniziare ad avere (ovviamente con la giusta delicatezza) una regolare attività sessuale.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#3] dopo  
Utente 272XXX

Effettivamente ho provato a masturbarmi e non ho riscontrato problemi o fastidi di alcun genere, il che mi rasserena. Tuttavia, volevo chiedere un paio di cose:

1) È normale che durante l'attività masturbatoria la parte di prepuzio rimasta (sono stato circonciso in stile libero, dunque in normali condizioni la punta del glande rimane scoperta) rimanga fissa sotto il glande, e non riesca a farla scorrere attorno ad esso? Mi spiego: in erezione il glande si ingrossa, impedendomi di ritirare correttamente su la pelle dove sono stati applicati i punti di sutura, dato che questa pelle stessa rimane fissa sotto il glande e sembra quasi inamovibile. Per questo ho dovuto ricorrere al solo "lavoro d'asta" per poter raggiungere l'orgasmo, quando invece sapevo che normalmente durante l'attività masturbatoria la pelle scorre sul glande, quasi come se volesse "massaggiarlo". Forse avevo paura di stressarla troppo, o forse il gonfiore che non si è ancora del tutto attenuato mi impediva di farla scorrere?

2) È possibile in qualche modo migliorare la durata della mia attività masturbatoria (non credo di soffrire di eiaculazione precoce, però in media impiego 5-6 minuti per raggiungere l'orgasmo!), oppure può darsi che la mia poca durata sia stata dovuta al fatto che comunque sono passati 30 giorni dall'ultima volta?

Grazie.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in parte i suoi "disturbi" sembrano essere normali problemi post-chirurgici ma per avere poi altre informazioni specifiche ed indicazioni mirate bisogna ora sentire in diretta sempre il suo urologo, il chirurgo che l'ha operata.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 272XXX

Capisco, la ringrazio per la risposta.
La prossima settimana andrò a farmi visitare, anche perché quei 3 punti probabilmente sono da rimuovere perché non tirano e non danno problemi. Chiederò al mio urologo per conferma di quanto mi ha detto.

Cordiali saluti.

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo , dopo 20 giorni, se presenti ancora punti riassorbibili, questi devono essere rimossi dal chirurgo.

Ancora cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com