Utente 709XXX
Salve! sono un ragazzo di 20 anni, da circa sette mesi ho dolore al testicolo sx. dopo visita urologica si pensava il dolore fosse provocato da degli idatidi di morgani, sono stato operato sia a destra che a sinistra in due tempi; mi sono stati asportati gli idatidi più orchidopessi. Nonostante tutto ciò il dolore persiste, ho anche cambiato urologo, che mi ha prescritto degli antibiotici, prima AUGMENTIN poi CIPROXIN, inoltre ho preso DANZEN e altri antiinfiammatori. Ora sto prendendo NEURABEN, per eventuali infiammazioni ai nervi. Comincio a perdere la fiducia dopo aver fatto ricorso a due medici, che cosa posso fare? grazie..

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

le confesso che rimango un po'perplesso nel sapere che qualcuno opera un paziente per dolori provocati dalle Idatidi del Morgagni.
Forse non le è stato spiegato bene il motivo del'intervento e quello che è stato effettuato.
Certo, la fiducia nei medici è un fatto molto personale ( ma che dipende anche dal medico che dovrebbe sempre "conquistare" la fiducia del suo assisitito con un adeguato comportamento) ma penso che sia il caso non cambiare troppi medici ma di seguire le indicazioni di uno solo
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]  
Dr. Daniele Masala

28% attività
16% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Caro signore a mio parere non è conveniente rivolgersi a più specialisti perchè per quanto si possa avere una linea comune, non tutti la pensano esattamente allo stesso modo per cui è più opportuno seguire l'impostazione di un urologo, magari prorpio quello che l'ha operata, magari sollecitandolo in modo diverso a rendere più chiare le spiegazioni che si ritengono necessarie.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#3] dopo  
Utente 709XXX

Lui mi ha detto che se il dolore condizionava il normale svolgimento della vita sarebbe stato opportuno operare gli idatidi e fare l' orchidopessi. Ora non so davvero cosa fare... Può essere una infiammazione che si protrae così tanto nel tempo?
grazie

[#4] dopo  
Utente 709XXX

Ho notato il rigonfiamento di una vena sul dorso del pene che mi provoca anche un leggero dolore, può essere causa di un trombo?
E' il casi di fami visitare con immediatezza?
grazie

[#5]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

al di là dei commenti sulle indicazioni all'intervento tenga presente che quasi sempre, dopo un intervento chirurgico che ha coinvolto tutti e due i testicoli può persistere un certo stato di dolenzia locale ed una maggiore visibilità delle vene suerficiali del pene.
nel dubbio si faccia rivedere dal chirurgo che la ha operata
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6] dopo  
Utente 709XXX

In seguito all' ennesima visita mi è stata diagnosticata una prostatite.L' urologo mi ha visitato mettendomi un dito nell'ano provocandomi un dolore veramente molto forte. Mi ha prescritto una serie di esami (spermiocultura, urinocultura, esami urine ecc..) per individuare deibatteri in modod da prescrivermi una cura mirata.
Pensate che sia arrivata la fine delle mie tribolazioni?
Per quanto riguarda la vena mi ha detto di non preoccuparmi, che è dovuta all' operazione e si sistemerà da sola.
Grazie

[#7] dopo  
Utente 709XXX

Salve, in seguito a spermiocoltura è stato individuato lo "Staphylococcus haemolyticus", può essere in qualche modo la causa del mio dolore testicolare? grazie