Utente 378XXX
Buongiorno, ho eseguito ieri uno spermiogramma e i risultati sono i seguenti:

Colore avorio - opalescente (avorio)
Liquefazione dopo 30min. incompleta (completa)
Viscosità aumentata (normale)
Volume 4,6 ml (> 1,5)
pH 8,1 (> 7,2)
Motilità progressiva 20 L % (> 32)
Motilità non progressiva 30 %
Immobili 50 %
Concentrazione spermatozoi 105,0 mil/ml (> 15,0)
Numero totale spermatozoi 483,0 mil (> 39,0)
Forme normali 6 (> 4)
Forme anomale 94
Numero cellule rotonde 16,30 mil/ml
Leucociti 1 % (0 - 20)
Cellule della spermatogenesi 99 % (80 - 100)
Agglutinati Presenti.

Ho un varicocele di terzo grado clinico, questo spermiogramma era per fare un confronto con quello che effettuerò dopo l'intervento, visto che l'urologo da cui sono in cura ha ritenuto, dopo valutazione con ecocolordoppler, di operarlo.

Il problema però è la presenza di agglutinati. Non ho mai avuto infezioni alle vie spermatiche e da quanto ho capito la presenza di così pochi leucociti dovrebbe far pensare ad un'altra causa, come la presenza di anticorpi antispermatozoi. So che devo effettuare altre analisi per esserne certo, ma ho letto che gli anticorpi ASA possono essere presenti in seguito a danno della barriera emato testicolare, che può essere causata da varicocele.

Ciò che chiedo è questo: nel caso in cui il mio problema sia una rottura della barriera emato testicolare con conseguente presenza di anticorpi ASA, è possibile che in seguito all'operazione per risolvere il varicocele si risolva anche questo problema?

Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,gli agglutinati degli spermatozoi nel liquido seminale,analogamente alla viscosità aumentata, al pH basico ed alla liquefazione incompleta, possono essere secondari a fenomeni infiammatori e/o immunitari, questi ultimi, però,difficilmente interpretabili.Quanto la correzione del varicocele possa modificare il quadro seminale é,a mio parere, un mistero non ancora risolto dopo circa 40 anni.Non fa alcun cenno circa gli esami batteriologici ed ecografici della prostata e delle vescicole seminali, certamente più pertinenti rispetto alla presenza del varicocele.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it