Utente 456XXX
Buongiorno giovedi 6 luglio mi sono sottoposta a un intervento di Urlt con posizionamento di stent mardis con diagnosi di litiasi ureterale destra retrovesciale 11 mm. Precidando che prima il calcolo era quasi di due cm ed e stato li per due anni perche altri medici non l avevano visto. Fino a domenica a parte un po di dolore nell urinare stavo bene poi nel pomeriggio ho avvertito come una colica ho fatto un iniezione di toradol e sono stata meglio. Il lunedi mattina avevo ancora fastidio al fianco e al rene a quel punto ho avuto una forte colica che mi ha portato vomito e sono tornata all ospedale. Secondo l urologo è normale che lo stent possa darmi questi problemi e mi ha detto di svolgere una vita normalissima e che potevo tornare a lavoro. Ad oggi,mercoledi continuo ad avere coliche, dolore quando mi piego in avanti e fitte se sto in piedi per piu di 15 min. La mia domanda è come posso tornare alla mia vita di tutti i giorni se faccio fatica a fare tutto? È normale percepire questi forti dolori a tal punto da dover prendere una toradol 30 mg? Lo stent mi verrà rimosso martedi 18, starò cosi male fino alla rimozione o avrò dolori e coliche anche dopo? Grazie

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
E' noto quanto la tollerabilità degli stent sia generalmente piuttosto bassa e talora quasi insostenibile. Per questo motivo, si cerca di mantenerli in sede per il tempo minore possibile. Nella nostra pratica questo equivale in genere a 5-7 giorni, ma altri operatori possono avere altre abitudini e comunque vi possono essere dei fattori tecnici sui quali lei non può saperci riferire. La sua sintomatologia diremmo sia ampiamente giustificabile, pertanto o lei ha margini per pazientare ancora alcuni giorni, oppure il suo urologo decide che ... basta così ... e le rimuove lo stent anzitempo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 456XXX

Grazie per avermi risposto cosi in fretta e dopo la rimozione dellp stent cosa devo aspettarmi?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In una donna si tratta del minimo fastidio di una cistoscopia della durata di meno di un minuto. Per le brevi permanenze noi utilizziamo degli stent la cui rimozione può avvenire dall'esterno, senza ulteriore manovra endoscopica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing