Utente 458XXX
buona sera carissimi dottori volevo un consulto 2 anni fa ebbi una colica renale con calcolo renale al rene sx fu una settimana bruttissima e che difficilmente dimenticherò.
da allora ogni anno faccio un eco all'addome superiore.il referto dell' ultima mi preoccupa non poco e vorrei delucidazioni e se mi devo preoccupare e preparare a una nuova colica vi riporto il referto.
reni in sede,regolari per forma,dimensioni e struttura;Non ectasiche le vie urinarie ; Non visibili calcoli renali in atto, con presenza di qualche formazione microlitiasica, bilaterale la maggiore di 4mm di diametro al gruppo caliceale inferiore del rene dx.
cortesemente mo potete spiegare grazie e sicuro di una vostra risposta.
davide bisogno

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'ecografia è un'indagine semplice e rapida, ma per quanto riguarda i calcoli non ci fornisce notizie così precise. D'ogni modo, è probabile che qanto viene descritto come "microlitìasi" sia costituito da piccole calcificazioni delle papille renali. Queste sono um chiaro segno della predisposizione costituzionale alla formazione di calcoli che appunto i accrescono su queste piccole matrici. Non crediamo che al momento costituiscano un problema, ma potrebbero esserlo in futuro. Pertanto le consigliamo di non abbassare mai la guardia con l'acqua, bevendone sempre in abbondanza ed eventualmente assumere del citrato di potassio, a giudizio del suo urologo di riferimento.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 458XXX

caro dottore la ringrazio mille per la sua velocissima risposta veramente squisito quindi al momento posso stare tranquillo?un ultima domanda formazione microlitiasica di 4 mm cosa si intende precisamente?e poi un consiglio secondo la sua esperienza l'erba spacapietre può essere utile e poi sto bevendo l'acqua Fiuggi ma ha dei costi incredibili mi può consigliare una buona un po più economica e quanta litri al giorno bere?la ringrazio ancora per la sua sicura risposta e colgo l'occasione per augurare un buon fine setrimana

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Sull'acqua da bere ed i suo miti tanto costosi quanto discutibili le consigliamo di leggere questo nostro articolo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1212-calcolosi-renale-dilemma-acqua-quanta-bisogna-bere.html

Anche la cosiddetta "erba spaccapietre" fa bene soprattutto a chi la vende, ovvero sono abbastanza rare le situazioni in cui questi estratti vegetali possono risultare davvero utili. Come già le abbiamo detto, è molto probabile che questa piccola concrezione sia una calcificazione superficiale di un calice renale (detta "placca di Randall") destinata al momento a non dare problemi di per sè, ma sulla quale, in condizioni favorenti, si può accrescere un nuovo calcolo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 458XXX

come posso evitare che si formi in nuovo calcolo?

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In estrema sintesi ... molta acqua (quella che le piace di più) e poco sale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 458XXX

la ringrazio di cuore sentirla e stato un vero sollievo dottore stavo andando veramente in ansia e mi stavo preoccupando