Utente 420XXX
Salve, da 3 giorni circa sto notando che vado in bagno a fare pipì molto più frequentemente rispetto a prima, una volta ogni 2-3 ore mi ritrovo con la vescica piena o quasi. Specialmente al mattino quando frequento un corso di formazione, al pomeriggio invece non ho particolari problemi. C'è da dire che soffro molto il caldo e bevo quasi 3 litri di acqua al giorno. E quasi tutti al mattino.

Insieme a quello mi capita di sentire come dei sintomi pre-febbrili come stanchezza o nausea. Sono alto 1.75 per 88kg e ho letto che una della cause della minzione frequente può essere il diabete, secondo lei è questo il caso? O magari è solo ansia per il corso che sto affrontando? Come le dicevo mi capita di andare in bagno 2-3 volte nelle 8 ore del corso, dopo le 16 il desiderio praticamente scompare fino a sera, quando poi vado a dormire. Sono una persona molto ansiosa e da ieri sera che l'ho letto mi sono preoccupato decisamente. Non ho dolori o altro quando vado in bagno ed in famiglia ho solo la nonna paternza che aveva il diabete.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Diremmo che una quantità esagerata di liquidi introdotti e una elevata tensione emotiva possono ampiamente giustificare quanto ci riferisce, che in prima battuta non ha probabilmente nulla di patologico. Ora che non fa più caldissimo provi a ridurre (dimezzare) la razione d'acqua e veda un po' come va. Se continua ad esserci qualcosa che non la convince, ne parli con il suo medico curante. Un esame delle urine e poco più saranno già in grado di chiarire qualsiasi dubbio.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 420XXX

La ringrazio, quindi consiglia di stare tranquillo e non preoccuparmi troppo giusto?
In caso continuasse, dopo quanti giorni dovrei chiedere al medico curante?

Mi son dimenticato di aggiungere, soffro di colon irritabile e venivo da 3-4 giorni di stipsi, potrebbe esserci qualche correlazione?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La correlazione fra disturbi prostatici ed intestinali è strettissima e sono sempre i secondi ad avere la prevalenza. Pertanto, il massimo dell'attenzione deve essere rivolta all'intestino, poiché spesso la prostata altro non è se non la vittima di problemi che hanno la loro origine altrove.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 420XXX

Infatti stamane mi son risvegliato con una leggera influenza accompagnata da nausea e feci molli, che già erano comparse ieri, per sicurezza andrò comunque il 16 dal medico, ma si potrebbe dire che la minzione aumentata nei giorni passati potesse essere un campanello d'allarme per i sintomi sorti adesso?

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Potrebbe essere.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 420XXX

niente, risolto