Utente 460XXX
buongiorno, da inizio aprile ho un problema che mi sta stressando molto, e cioè la minzione frequente, ogni mezz'ora ho la necessità di urinare, senza bruciore però. ho fatto recentemente urinocoltura (e non ho nulla) , analisi del sangue per diabete glicemia ferro, tiroide e chi più ne ha più ne metta ed è risultato che sono anemica e ho l'emoglobina bassissima. ho fatto una visita ginecologica con pap test e sto benissimo. all'inizio di questo problema prendevo ausilium e stavo meglio, andavo in bagno meno volte.. ma ora anche se lo prendo la situazione non cambia. questo problema svanisce solo durante il ciclo. secondo voi cosa può essere? mi limita molto e sono davvero stressata. mi hanno detto di non andare da un urologo perché il potassio sta benissimo. voi che dite?

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Questa relazione tra urologo e potassio davvero non l'avevamo mai sentita (!!!). Forse qualcuno tenta di darle dei consigli avendo le idee un po' confuse.

E' abbastanza singolare e significativo che i disturbi cambino, o si attenuino, durante il ciclo mesttruale. Questo fa pensare ad una causa ormonale di questa sua accentuata sensibilità vescicale. Non vi sono accertamenti assolutamente specifici che possano dimostrare una simile condizione. Ci chiediamo pertanto se lei stia assumendo un contraccettivo oppure lo abbia cambiato di recente.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 460XXX

buongiorno dottore, grazie per la sua risposta, non ho mai fatto uso di contraccettivi, la mia ginecologa, date la analisi, pensa sia un problema di anemia, data la mia cattiva alimentazione. non mangio frutta e verdura, solo pesce ogni tanto. secondo lei può essere per l'alimentazione? cosa mi consiglia di fare?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Un'alimentazione equilibrata è senz'altro auspicabile e benifica per l'organismo. Se questa possa condizionare i suoi attuali disturbi è difficile dire, lo stesso vale per l'anemia. In sintesi, riteniamo che sia opportuna una valutazione specialsitica urologica ed una verosimile valutazione endoscopica (cistoscopia) poiché solo in questo modo si possono chiarire dubbi inerenti anche una possibile causa ormonale. Questa indagine nella donna può essere eseguita con minima invasività, ambulatorialmente ed in semplice anestesia da contatto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 460XXX

Buongiorno dottore, grazie ancora per la sua risposta, oggi ho un'ecografia renale e vescicale, nel caso in mi dicessero che non ho niente lei.cosa mi consiglia di fare?