Utente 464XXX
Salve,
sono stato operato di fimosi serrata esattamente una settimana fa (20/09). Ieri sono andato al primo controllo e la dottoressa che mi ha operato ha detto che sta guarendo velocemente e che non ci sono problemi.
In questi giorni sto riscontrando una difficoltà ad urinare. Ieri mattina (come qualche giorno fa) appena sveglio sono andato in bagno come sempre e quando ho iniziato a far pipì ho provato per 2 secondi dolore sopratutto nella punta e anche nel canale urinario. Tanto che non sono riuscito a farla tutta e me la sono tenuta per circa altre 3 ore. Dopo di che sono andato di nuovo in bagno e da lì con molta cautela sono riuscito ad urinare senza dolore.
Oggi pomeriggio invece andando in bagno, ho notato che per qualche secondo l'urina non fuoriusciva, rimaneva bloccata. Subito dopo è fuoriuscita attraverso un getto sottilissimo. Ho aspettato circa 1/2 min e poi ho riprovato ad urinare con cautela e non ho riscontrato di nuovo il problema.
Tutto ciò è normale dopo l'intervento? Se no, di cosa si potrebbe trattare?

Tengo a precisare che alla visita alla dottoressa ho annunciato di questo problema, lei mi ha detto: potrebbe essere che tenendomela per un po' nella fuoriuscita senti dolore.



Grazie, a presto.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Subito dopo la circoncisone, la sottile pelle del glande può reagire all'esposizione all'esterno ed all'applicazione di disinfettanti, cosa che al livello del meato urinario può causare un rigonfiamento oppure la semplice adesione dei suoi margini. Si tratta di una cosa banale e transitoria, che in genere si risolve con la semplice manipolazione. Se questo non accade è opportuno che si faccia rivalutare dal suo urologo di riferimento.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 464XXX

Grazie per l'attenzione dottore,
a distanza di giorni riscontro ancora questo problema, inoltre questa sera mi sono accorto di un piccolo nodulo 2 centrimetri sotto i punti nella zona sottocutanea in alto a destra.
Al tatto non fa male (anche schiacciandolo), ma si crea un leggero fastidio, come un prurito momentaneo.
A naso, cosa potrebbe essere?
Devo dire che mi sono molto allarmato e ho avuto circa 1 ora di ansia pura.

(Utilizzo vea spray 2 volte al giorno sulla parte del glande e avvolgo il tutto con una garza)

Attendo una risposta!

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
A naso il medico non dovrebbe affermare mai nulla.

Ovviamente solo la vautazione diretta può chiarire, anche se molto difficilmente si tratterà di qualcosa di serio.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 464XXX

Grazie dottore per la risposta...

Però a distanza di quasi un mese (il 5 arrivo ad 1 mese) ho ancora questo nodulo presente.
Non risconto dei sintomi, ma mi sono accorto che sul glande è spuntato un puntino rosso che da qualche giorno è presente e non va via, ho provato a lavarmi più e più volte ma niente..
La dottoressa (che non mi ha operato) quando mi ha visitato il 9 di ottobre mi ha detto che il nodulo si scioglierà ma non si è ancora tolto e mi sto preoccupando.
Inoltre sembra che siano anche spuntate delle macchioline biancastre sul glande.. spero se ne vadano via...

Attendo un parere.. buona serata

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Per esprimere un parere corretto è indispensabile la valutazione diretta. A distanza e solo in base alle sue seppur volenterose descrizioni non si può afferamre nulla di ragionevole. Se si sente preoccupato, è opportuno che si faccia rivedere dìpreso la struttura presso la quale è stato operato.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing