Utente 473XXX
Buonasera,

sono un ragazzo di 27 anni, ho avuto ieri un intervento di circoncisione per fimosi. All'atto delle dimissioni, mi è stato raccomandato (oltre all'antibiotico e ad un antiinfiammatorio) di applicare feristat crema 2 volte al giorno sulla ferita chirurgica: il problema è che non riesco, a causa del gonfiore e del dolore che provo quando cerco di far scorrere il prepuzio, a scoprire il glande al punto tale da poter arrivare alla zone dei punti, dove dovrei applicare questa crema. Per ora va bene ed è normale che sia così oppure devo forzare la discesa del prepuzio (al costo di un enorme dolore...) per poter applicare questa crema?

Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione riservatami

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

viste le obbiettive difficoltà a raggiungere la ferita chirurgica, bene ora risentire in diretta eventualmente il suo chirurgo, il medico che l'ha operato.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Grazie per la celere risposta!
Proprio ieri sera sono riuscito a contattare il chirurgo che mi ha operato (cosa che non ero riuscito a fare nella mattinata e che mi aveva spinto a cercare supporto qua) e mi ha detto che, fin dove riesco, devo cercare di far scorrere il prepuzio per arrivare alla zona dei punti, anche forzando un po'. In ogni caso, stasera mi vedrà di persona per capire meglio com'è la situazione.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#4] dopo  
Utente 473XXX

Buonasera, scrivo per aggiornare la situazione: ieri sono stato in ospedale per la prevista visita di controllo post-operatoria, dopo che l'altro ieri ero stato in visita dal chirurgo. I due medici (il "mio" urologo e il medico che mi ha visitato in ospedale) sono riusciti a scoprire il glande e a controllare la ferita chirurgica: mi hanno detto che procede tutto bene. Ora che finalmente sono riuscito anch'io, da solo, a vedere la ferita, ho una perplessità: sotto la corona, in corrispondenza dei punti, si nota come della "pelle" in eccesso, di colore chiaro, lungo tutta la circonferenza del pene (mi scuso per il linguaggio non tecnico, cerco di rendere comprensibile la situazione). È proprio quasta pelle a crearmi ancora delle difficoltà nel far scorrere verso il basso e poi far risalire il prepuzio. Che cos'è? È normale, andrà via? Un'altra perplessità: in ospedale non mi è stato dato un altro appuntamento: mi è stato detto solo di continuare a prendere metax cp. per un'altra quindicina di giorni e di applicare feristat crema per altri 3-4 giorni. Va bene così? Passati questi 3-4 giorni devo solo lavarmi normalmente senza applicare più nulla?

Ringrazio ancora il dottor Beretta e tutti coloro che vorranno provare a risolvere le mie perplessità.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

segua attentamente tutte le indicazioni ricevute.

Se il "suo urologo e il medico che l'ha visitata in ospedale sono riusciti a scoprire il glande e a controllare la ferita chirurgica e le hanno detto che procede tutto bene", si tranquillizzi e, se comunque altri dubbi, sempre sentire in diretta il suo urologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 473XXX

Salve a tutti! Scrivo per aggiornare la situazione a due mesi dall'intervento di circoncisione parziale. La ferita è guarita, la cicatrice migliora sempre di più e il glande si scopre sia allo stato flaccido sia in erezione. Le perplessità che voglio sottoporvi sono due: quando il pene è in erezione avverto un certo senso di trazione nella zona della cicatrice dal lato dove prima c'era il frenulo, motivo per cui, su consiglio del dermatologo, sto applicando un gel a base di vitamina e ed f che spero possa aiutarmi. Ritenete che sia "normale" avere ancora questa fastidiosa/dolorosa sensazione a distanza di due mesi dall'intervento? Un altro problema è che dopo un rapporto o una masturbazione la pelle (del prepuzio interno) mi si gonfia, creando una sorta di "canotto" tra la cicatrice e la corona del glande che mi rende difficoltosa la risalita del prepuzio stesso alla fine dell'atto, anche dopo che il pene è tornato allo stato flaccido. È normale? Passerà o mi devo preoccupare?
In attesa di un vostro riscontro, vi porgo i miei più distinti saluti.

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

pazienza e tutte queste problematiche con il tempo generalmente tendono a scemare e a scomparire.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 473XXX

Grazie per la risposta! In genere, dopo un intervento di circoncisione, quanto tempo occorre affinché la cute si "stabilizzi" del tutto? Lo chiedo per capire più o meno quanto tempo ci vorrà ancora...

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006