Utente 456XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo affetto da SAG dalla nascita e da 3 anni seguo terapia cortisonica con plenadren, terapia di mantenimento ma non soppressiva, come gli altri corticoidi.
I livelli ormonali sono nella norma (testosterone 4,6, lh 1,2) ma l'andropsteneidione, a causa dell'ACTH, è alto(>10).
Da un punto di vista andrologico un eccesso di androgeni può determinare ipogonadismo, considerata l'alterazione ipofisaria? Sebbene i valori elevati di androsteneidione il resto è nella norma.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il suo difficile problema clinico, se per SAG lei intende la Sindrome Adreno Genitale, è determinato da una malattia complessa, su base ereditaria, che colpisce entrambi i sessi e che è caratterizzata da una iperplasia congenita del surrene.

Mi sembra che lei abbia già delle informazioni endocrinologhe chiare, adeguate e tali da farle comprendere ed intuire le eventuali risposte alle domande un pò scontate che lei fa e quindi: sì le possiamo confermarle che "da un punto di vista andrologico un eccesso di androgeni può determinare ipogonadismo,,,," ma da questa postazione nessuna indicazione o suggerimento clinico preciso e mirato, diagnostico o terapeutico, le possiamo dare se non quello di sentire sempre in diretta il team endocrinologo che la sta seguendo, senza perdere altro tempo in internet ponendo a ripetizione questioni che, da questa prospettiva, purtroppo non possono essere adeguatamente valutate o addirittura risolte.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 456XXX

Mi è stato riferito che l'ACTH elevato non è "oro colato"; tuttavia è la causa del delta4 elevato. Mi preoccupa la contraddizione del mio endocrinologo. I danni poi sono irreversibili? Attualmente il testosterone (4,6) è nella norma, così cm lh(1,2)

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se dubbi sulle indicazioni ricevute dal suo specialista di riferimento bene eventualmente sentire, sempre in diretta, un'altra campana.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 456XXX

Gentile Dottor Beretta, l'assunzione di corticoidi prima del prelievo (ma in generale l'assunzione che ne faccio per SAG) può alterare l'esame del testosterone- LH-FSH, non fornendone una misura adeguata?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non in modo significativo ma comunque sempre il suo andrologo od endocrinologo saprà capire le eventuali interferenze del suo utilizzo di corticosteroidei.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 456XXX

Gentile dottor Beretta, a seguito di unecografia testicolare è risultataunalieve ipotrofia testicolare(sx 11ml, dx 13ml) .Le chiedo se la produzione di testosterone è proporzionale al volume testicoalre

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006