Utente 283XXX
Buongiorno gentilmente no è per me il consulto e'per mio padre, che ha 85 anni, con un rene solo, operato nel 1989,paziente portatore di stunt, sinistro, bevendo quasi 2 litri al giorno di acqua naturale, (Levissima naturale) e'un continuo andare a urinare, anche la notte non riesce a farsi una lunga dormita, costretto sempre ad alzarsi per urinare. Cortesemente volevo sapere se avendo un rene solo e'bene urinarie così tanto,e se la prostata potrebbe essere anche essa, portatore di questo disturbo.
La saluto, la ringrazio per il tempo che mi ha dedicato, aspetto gentilmente un suo riscontro,per un consiglio che possa farlo stare tranquillo. Buongiorno

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Possiamo pensare che il disturbo sia causato da almeno tre fattori concomitanti:
- un disturbo delle basse vie urinarie / prostata, molto comune nellanziano;
- la presenza dello stent che comunque funge sempre da spina irritativa;
- un elevato apporto di liquidi.
Il primo ed il terzo fattore potrebbero essere limiti con qualche accortezza, o quantomeno si può tentare di farlo. Probabilmente sarà indicato un farmaco per facilitare la minzione e si consiglierà di limitare un poco l'idratazione, specialmente nel pomeriggio/sera.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 283XXX

Gentilissimo dottore la ringrazia mio padre, per la sua disponibilità messa nei suoi confronti, nel rispondergli molto velocemente, e professionalmente, cortesemente se può dargli qualche nome di farmaco, che possa giovare al meglio, per i suoi disturbi,per facilitare la menzione. La saluto, e la ringrazio di nuovo. Buonasera.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Noi non possiamo ovviamente prescrivere farmaci a distanza. La situazione deve essere affrontata direttamente da un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 283XXX

Buonasera Dottore la ringrazio per la sua disponibilità, sicuramente siamo fortunati perché papà sta in cura da un urologo che è abbastanza professionale, e conosce bene papà, avendo altri disturbini che adesso non le sto ad elencare, dato la sua età avanzata,io e mia madre siamo i suoi angeli custodi che gli stiamo vicino, sia nei momenti tristi che quelli felici che divide con noi, perché alla sua età non si vive ma si sopravvive.
Mi ha fatto piacere sentire un altro parere medico, anche mio padre la ringrazia moltissimo, la saluto, dottore, grazie di tutto. Buonaserata.