Utente 481XXX
Salve,

Mi é stato diagnosticato il prolasso del piano anteriore del II/III grado dopo aver eseguito la manovra di Valsalva, in concomitanza ad un raffreddore e possibile infezione urinaria. Questa diagnosi é stata fatta un anno dopo il parto naturale.

Mi é stato anche suggerito intervento chiamato Pectopessi Laparoscopica, pero vorrei chiedere quanto é invasivo intervento e quanto puo essere rovinata la situazione dopo un'eventuale seconda gravidanza. Intervento si svolge sotto l'anestesia totale o parziale?

In piu, vorrei chiedere se ci sono altri metodi o interventi di cura.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La sua descrizione non è molto chiara, comunque nell'insieme ci pare che si tratti di un prolasso del retto, considerato che ne si propone la correzione mediante rettopessi (proctopessi) laparoscopica. Se la questione è veramente in questi termini, non si tratta di una situazione di interesse urologico, ma proctologico ovvero chirurgico generale. Se invece non è così, la invitiamo a darci qualche notizia in più e porre attenzione nella trascrizione dei termini.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing