Utente 389XXX
Buongiorno.
Chiedo un consulto a nome di mia madre. Lei ha 66 anni e negli ultimi 5 mesi ha avuto un blocco renale e la sindrome di Guillaume Barre. Ha portato il catetere per più di due mesi consecutivi. Adesso sta bene ma sono passati 40 giorni da quando ha tolto il catetere e soffre di incontinenza, sente lo stimolo ma non riesce a trattenere. Che cosa consigliate di fare? Sta prendendo una pasticca al giorno di detrusitol senza alcun risultato.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

in presenza di questa problematiche cliniche complesse, come la sindrome di Guillaume Barre, le terapie vanno modulate sulla situazione clinica complessiva ed anche un eventuale cambio di strategia deve sempre essere discussa in diretta con il vostro urologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 389XXX

Grazie per la risposta. L'urologo le ha prescritto le analisi delle urine e l'ecografia alla vescica. Ora mi chiedo: se il problema è proprio l'incontinenza, come può eseguire un esame delle urine corretto?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Raccogliendo le urine che purtroppo perde perché incontinente.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com