Utente 500XXX
Salve a tutti.

Mi sono circonciso in una clinica privata da poco meno di una settimana (siamo al quinto giorno post operazione). Circoncisione totale (ci tengo a precisarlo) dopo aver contratto una fimosi.

A distanza di poco, appunto, mi sembra (e ripeto, SEMBRA) di aver constatato un netto calo delle dimensioni del pene. Leggendo su Internet ho trovato persone che hanno riscontrato anche loro un calo di qualche centimetro, ma molte volte si trattava magari di edemi in fase di riassorbimento. Nel mio caso mi sembra davvero di aver perso alcuni centimetri e leggendo su Internet trovo risposte decisamente contrastanti: c'è qualcuno (in realtà la maggior parte) che smentisce categoricamente la possibilità che il pene si possa ridurre in inglese, altri che invece hanno constatato in prima persona un calo di lunghezza recuperato dopo l'intervento. Altri ancora, invece, affermano di aver perso diversi centimetri, salvo poi non aggiornare più nessuno sulle loro condizioni dopo il 40esimo o 60esimo giorno di "convalescenza"

Quello che mi chiedo è se c'è un rischio, davvero concreto, che il pene possa essersi effettivamente ridotto in questi giorni, magari proprio a causa dei vari edemi.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se intervento fatto come si deve e seguendo le corrette tecniche chirurgiche non "c'è un rischio, davvero concreto, che il pene possa essersi effettivamente ridotto ...”.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Gentilissimo Dr. Giovanni Beretta,

quindi esiste un rischio? Allo stato attuale mi sembra di aver perso dei centimetri, ma allo stesso tempo l'organo è chiaramente più gonfio del normale: è possibile che questo stato temporaneo influisca sulle misure?. Premetto che ho la visita di controllo fissata in questi giorni, dunque esporrò i miei dubbi al chirurgo, ma essendo persona che soffre di ansia ho davvero bisogno di cercare risposte, in un senso o nell'altro.

La ringrazio per la celere risposta.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente, la presenza di un edema post-chirurgico significativo può alterare le percezioni volumetriche del suo pene.

Faccia la visita di controllo e poi, se lo desidera, mi riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 500XXX

Gentile Dr. Giovanni Beretta,

dopo il consulto medico, a 7 giorni dall'intervento, il chirurgo mi ha detto che il decorso post operatorio sta andando molto bene. Ho avuto l'ok per la rimozione delle garze e il "divieto" (causa pelle molto secca) di applicare ulteriore betadine.

Per quanto riguarda l'aspetto, il chirurgo mi ha detto che non siamo neanche lontanamente vicino all'aspetto definitivo che avrà. Sono ancora preoccupato per le dimensioni (attualmente l'organo risulta essere, almeno credo, decisamente più corto rispetto a prima), ma a questo punto penso sia proprio un pensiero mio, quasi una illusione ottica. Leggendo su Internet, inoltre, sembra un problema molto comune per le prime settimane, proprio a causa dell'edema e del "trauma" subito dall'organo.

La ringrazio per il consulto. Se necessario (e ovviamente se avrà pazienza di leggere ancora una mia risposta), aggiornerò tra qualche settimana questo consulto. Il tempo, ovviamente, che cadranno tutti i punti (la maggioranza sono ancora presenti). In merito a questo, la presenza degli stessi può influire su gonfiore, edema e ovviamente dimensioni?

Grazie e una buona giornata (oltre che un augurio per un ottimo fine settimana),

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La presenza dei punti può influire su gonfiore ed edema.

Se lo desidera mi aggiorni a ferita chiriurgica risolta.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 500XXX

Gentile Dottor Beretta,

la ringrazio, davvero, per il tempo che mi sta dedicando. La aggiornerò sicuramente non appena la guarigione sarà completa. Sono comunque rassicurato, perché ho scoperto tramite Internet, che in tante persone hanno avuto il mio stesso, identico problema: dopo la circoncisione e per il primo mese/mese e mezzo, il trauma subito dalla parte interessata non ha mai acquisito una forma definitiva e perfetta.

Ancora grazie e buon inizio settimana.

[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non drammatizzi e continui a seguire le indicazioni ricevute.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 500XXX

Mi scusi Dottor Pozza, penso che abbia sbagliato a digitare il messaggio. Oppure, come seconda ipotesi, le sia salito il gatto sulla tastiera del PC :D (si scherza, ovviamente).