Utente 478XXX
Buona sera, da sempre soffro di reflusso vescovo-ureterale (ho 26 anni), ma a parte forti dolori quando si verifica, non ho mai avuto altri problemi. Sabato scorso il problema si è ripresentato ma non è finito lì... da quel giorno ho dolori forti al rene. Ho eseguito una visita urologica e la diagnosi è stata che ho il rene dilatato. Prendo il buscopan (1 cp al di) da lunedì e non ho notato miglioramenti, seppur minimi. Le mie domande sono:
Andrebbe integrato anche con un antinfiammatorio?
Purtroppo ho anche problemi col colon e rincorro una stipsi dopo l’altra, il buscopan però ha come controindicazione stipsi... In alternativa il medico curante mi ha prescritto lo spasmex, quale dei due è migliore per il trattamento di questa patologia ?
In generale qual è il tempo (assolutamente indicativo ne sono conscia) di recupero?
Vi chiedo scusa per le numerose domande ma nessuno dei due medici è stato esaustivo

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se iol reflusso è in grado di causare problemi importanti, senz'altro bisognerebbe valutare la soluzione chirurgica (reimpianto uretero-vescicale). Per il momento non vi sono particolari preferenze per la terapia antidolorifica, in linea di massima il dolore renale risponde meglio agli antidolorifici tipo FANS (es. ketorolac) che agli antispastici quali quelli cui lei fa riferimento. In una situazione come la sua la funzione intestinale è comunque estremamente importante, perché la migrazione di batteri dall'intestino alle vie urinarie potrebbe ulteriormente essere causa di complicazioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing