Utente 540XXX
Buonasera
Mio figlio di 16 anni e' stato operato il 17/3/2019 per torsione del testicolo destro, ma purtroppo sia l'ecocolordoppler effettuata a 2 giorni dall'intervento che quella effettuata a 15 giorni hanno rilevato circolazione sanguigna solo in un terzo del testicolo. La maggior parte (circa 2/3) del testicolo, dunque, non funziona piu'. Il testicolo e' ancora un po' gonfio (cosa che mi hanno detto essere normale), ma sono preoccupata per la parte che non funziona piu'. Potra' riacquistare funzionalita' col tempo in seguito a nuova vascolarizzazione? E se no, la parte danneggiata puo' dare dei problemi (necrotizzarsi o altro) oppure diventera' semplicemente atrofica/fibrotica? E un'altra domanda : mio figlio fa attivita' sportiva agonistica nella vela (e' prodiere su derive 420), quando potra' riprendere l'attivita' sportiva? Il 12/4 sara' passato quasi un mese dall'operazione: potra' riprendere ad allenarsi per partecipare a una regata nazionale del 19/4? Magari indossando un'apposita 'conchiglia' per evitare eventuali colpi...
Vi ringrazio in anticipo per i vs consigli,
Stefania Guazzi
PS: I dati antropometrici inseriti sono i miei e non del paziente....

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La parte ischemica del testicolo andrà progressivamente in atrofia, quanto resta ed il testicolo controlaterale saranno certamente in grado di garantire sia la produzione ormonale che la fertilità. Per quanto riguarda l’attività fisica, diremmo che con qualche attenzione si potrebbe riprendere nei tempi di cui ci parla. Ovvio che bisognerà stare inizialmente in guadia sulla comoarsa di eventuali disturbi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing