Utente 541XXX
Salve , da qualche mese io e mio marito abbiamo provato ad avere un bambino ma nulla . Abbiamo iniziato vari controlli , io tutto ok. Lui dopo spermiogramma e spermocoltura abbiamo scoperto che ha una azoospermia.(Bisogna dire che 15 anni fa è stato sottoposto a chemio e radio). Adesso Abbiamo effettuato altri esami:
FSH 23.7 mUI/ml
LH 3.3 mUI/ml
PROLATTINA 20.3 ng/ml
17 beta 48.0 pg/ml
TESTOSTERONE 2.57 ng /ml
Cosa pensa da quesì esami? Adesso è meglio fare una visita urologica? In attesa di risposta.
Buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

l'FSH mosso farebbe pensare ad un danno dell'epitelio seminale; a volte la radio e la chemioterapia possono determinare questo problema ma ora bene sentire in diretta un bravo ed esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 541XXX

Quindi dottore non è possibile ripristinare questo problema secondo lei? Dovremmo ricorrere a quale tecnica per poter provare ad avere una gravidanza?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bisogna ora valutare se clinicamente ragionevole provare a recuperare, se possibile, spermatozoi direttamente dai testicoli e poi ricorrere eventualmente ad una ICSI.

Si rilegga con calma l’articolo già indicatole:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com