Utente 517XXX
Salve, premetto che a gennaio ho fatto un eco delladdome completo e tutto è risultato a norma eccetto la presenza di renella in un rene. circa 10 giorni fa ho effettuato un isteroscopia operativa per togliere un polipo dal canale cervicale del quale aspetto il risultato dell’esame istologico. Da un po di tempo accuso un fastidio al fianco destro e dei dolori che si presentavano come pungiglioni che dalla zona inguinale si irradiano alle gambe, inizialmente si pensava fossero causati dal polipo poi al pronto soccorso mi hanno detto che potevano essere sintomi di cistite e quindi ho fatto gli esami dell’urine, e l’urinocultura quest’ultima risultata negativa mentre i leucociti sono alti.
Vi riporto alcuni dati dell’esame delle urine:
Aspetto: leggermente torbido
Colore: giallo pallido
Peso specifico: 1015 (1005-1030)
PH: 6,5 (5.0-7,5)
Proteine: 5 (assente)
Esterasi Leucocitaria 200 (5-10 leucociti/campo)

Vi scrivo per chiedervi a cosa potrebbe essere dovuta la presenza dei leucociti nonostante il risultato negativo del l’urinocultura? potrebbe essere correlato all’isteroscopia? Da circa tre giorni ho notato delle perdite di muco con striature di sangue ma nell urina non vedo sangue. Scusate se ho aperto un altro post ma ho timore che possa essere segno di un tumore. Mi consigliate di fare qualche esame o visita specifica? Grazie in anticipo per la risposta

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La presenza di 5-10 leucociti nel sedimento urinario è da considerare modesta, in una donna in età fertile certamente non preoccupante, tantopiù se l'urocoltura è risultata negativa. I suoi disturbi sono assai aspecifici, i fastidi genito-urinari è molto difficile che si irradino agli arti inferiori. Le perdite sono molto verosimilmente legate ancora all'intervento ginecologico. Le diremmo quindi di non preoccuparsi, bere molta acqua, far funzionare al meglio l'intestino e ripetere l'esame delle urine tra alcune settimane.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing