Utente 453XXX
Buonasera sono una ragazza di 25 anni, ieri ho notato che la mia urina è leggermente schiumosa, è gialla con qualche bollicina centrale. Non so se prima di ieri è già capitata questa cosa non avendoci mai fatto caso. Sono al sesto giorno di ciclo mestruale, possono essere collegate le due cose? In più avverto un dolore lombare nella parte bassa sinistra della schiena da un mese circa aspettando la visita ortopedica. Circa 20 giorni fa il dolore era così intenso che avevo difficoltà anche a camminare, alzarmi e sedermi ma con il passare dei giorni è migliorato, infatti ora avverto dolore sono con particolari movimenti della schiena. Il dolore può esser collegato ai reni? Sono molto preoccupata

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'unica reale possibilità che la schiuma nelle urine abbia una causa organica è la presenza eccessiva di proteine, che può essere individuata con un semplicissimo esame delleurine. In assenza di altri segni e disturbi, è comunque una situazione abbastanza rara. Le possiamo consigliare di bere molta acqua ed eseguire comunque un esame delle urine quando possibile. per il resto, la presenza di schiuma nelle urine ha cause perlopiù banali (es. alimentazione) e senza alcun interesse dal punto di vista sanitario.
I dolori lombari che sono comunque condizionati da posizione e movimento non sono praticamente mai di origine renale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Grazie mille dottore. In questi giorni ho continuato ad osservare le mie urine e ho notato che purtroppo sono ancor schiumose, momenti in cui la schiuma è quasi assente e momenti in cui ne compare tanta. Purtroppo causa festività non sono ancora riuscita a fare un analisi delle urine, e in più da lunedì sono stata colpita da un virus gastrointestinale molto forte. Posso fare le analisi delle urine nonostante il virus ?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Potrebbero manifestarsi delle interferenze. Non essendo una situazione particolarmente urgente, le diremmo di attendere la completa risoluzione del problema intestinale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 453XXX

Va benissimo allora rimando tutto alla settimana prossima, appena so i risultati le scrivo dottore. Grazie mille davvero!!

[#5] dopo  
Utente 453XXX

Salve ho fatto le analisi delle urine, e il risultato è il seguente:
Aspetto liev.torbido , colore giallo paglierino , pH 5.0 , peso specifico 1015, proteine(albumina) normali (<20), estasi leucocitaria (*) POS.1+ (25-75),
Corpi chetonici negativo , pigmenti biliari negativo , urobilina normale , hb negativo (1-10) , glucosio normale , nitriti assenti.

Cellule basse vie normale , cellule alte vie assenti , leucociti *50 , eritrociti 4, cilindri normali , cristalli assenti, altro batteriuria 3+

[#6]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Si dimostra quindi una probabile lieve infezione delle urine. Ci pare che l’esame sia stato eseguito in prossimità di un episodio di disturbi intestinali e questo, come avevamo evidenziato, potrebbe aver interferito con il risultato. D’ogni modo, a questo punto:
- se vi sono disturbi irritativi (cistite) sarà opportuno eseguire appena possibile una urocoltura e quindi assumere un antibiotico se necessario;
- se non vi sono disturbi, diremmo unicamente di bere molta acqua (almeno un litro e mezzo al giorno) e ripetere l’esame delle urine con urocoltura tra un paio di settimane.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing