Utente
Salve dottori , per favore un'aiuto, sono un uomo di 38 anni. il 1.12.2018, mi hanno purtroppo operato sfinterotomia laterale sinistra per una ragade anale, pure un escissione di emorroide interna all'ospedale di Nazareth, ho sofferto un mese tanto piangendo tutti i giorni dal dolore, dopo poi a gennaio gia' meglio, faccio il controllo dal chirurgo meta' dicembre tutto ok. Siccome che io soffro di fibromialgia da 4 anni prendo lyrica 300mg da un anno prima di dormire, a febbraio deciso di scalare la lyrica a 150mg perche' mi ha fatto ingrassare 30k"g, appena ho scalato la lyrica tornato un dolore anale fortissimo, bruciore fino le natiche, vado a febbraio da un altro chirurgo mi fa anoscopia e mi dice tutto ok e parla con un ortopedico, tornato a prendere lyrica 300mg si calma un po' il dolore, dolore e bruciore anale che arrivano fino ai glutei, non riesco a sedermi dal dolore, quando vado di corpo non ho dolore, ieri ho provato a prendere solo lyrica 150mg e tornato il dolore anale da piangere, ho preso poi lyrica 600mg e sprito il dolore, non capisco perche' la lyrica mi aiuta...prima dell'intervento non ho avuto mai dolore anale perineale pelvico nemmeno disfunzione sessuale, bruciore alle natiche, anche quando non prendevo la lyrica un anno fa non c'era questo dolore anale, sono passati gia' sette mesi dall'intervento... da un mese ho disfunzione sessuale, zero desiderio sessuale, poca sensibilia' al pene, molta diffcolta' di erezione,eiaculazione senza orgasmo e piacere, sento il mio pene come corpo estraneo sotto anestesia, ho provato oggi di fare l'amore ho preso viagra 100mg un ora prima, erezione debole e non ce' l'ho fatta, sono rimasto molto male dopo. la lyrica per il dolore neuropatico... mi e' stato lesionato il nervo pudendo? Nevralgia del pudendo?? si puo' guarire? si puo' risolvere il problema sessuale che mi da molto fastidio piu' che il dolore, sono davvero disperato dott.ssa, ho 38 anni, senza vita sessuale non si puo' vivere, cosa devo fare? Grazie mille.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Quanto ci riferisce ha certamnete a che fare con un interessamento dell'innervazione pelvica, che però è molto difficile da mettere in relazione con il precedente intervento proctologico, nel quale pare inverosimile si possano raggiungere strutture anatomiche nervose così profonde. Molto probabilmente eseiste una relazione con la sua fibromilagia, molto difficile da determinare con chiarezza. D'altronde, non vi sono accertamenti assolutamente specifici che possano dimostrare eventuali alterazioni dell'innervazione pelvica. pensiamo che in ogni caso sarà da eseguire una risonanza magnetica, anche del tratto lombo-sacrale della colonna vertebrale. Parimenti, sarà da eseguire unio studio elettrofisiologico del nervo pudendo, con valutazioen dei potenziali evocati sacrali. Il pregabalin è un farmaco molto efficale per il dolore "puro" neuropatico ed infatti a dosaggi elevati le sta dando sollievo. La situazione è certamente difficile da gestire, poichè si trova a cavallo delle competenze di specialsitri diversi, l'urologo, il neurologo e llo specialsita in terapia antalgica. Dal punto di vista più strettamente uro-andrologico, meriterebbe certo una valutazione diretta con probabile prescrizione di un farmaco che possa sostenere l'erezione. Se i prodotti somministrati per bocca (sildenafil e simili) non paiono efficaci si può pensare all'utilizzo della prostaglandina per iniezione intracavernosa.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore Piana per la risposta! accettare la mia malattia e' molto dura, mi viene da piangere perche' non si puo' guarire. i miei sintomi non posso essere legati ad una prostatite cronica? io da 3 anni urino spesso pure di notte con bruciore ed Eiaculazione dolororsa e da ieri ho dolori ai testicoli e all'inguini.

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Proprio per inquadrare meglio questa possibilità le abbiamo raccomandato la valutazione specialistica diretta.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente
Le ringrazio di cuore, io vengo a Parma il 2 luglio, mi serve un'urologo? posso avere una prostatite senza febbre? miei sintomi possono dipendere da una prostatite? se fosse prostatite la lyrica dovrebbe calmare il dolore?? posso venire a Torino ad una visita da Lei? grazie ancora.

[#5] dopo  
Utente
Salve dottor Piana, per favore, ho fatto la risonaza magnetica lombosacrale, uscita una protrusione L4-L5 ed una protrusione L5-S1, le vertebre del sacro tutto nella norma, come io sappia il nervo pudendo esce dal S2 al S4, la protrusione L4-L5 e L5-S1 possono alterare il plesso nervoso del pavimento pelvico?? grazie mille.

[#6]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Può essere.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#7] dopo  
Utente
Grazie dottore Piana, per favore sa dove ce' un centro in Italia che fa la decompressione chirurgica del nervo pudendo?? grazie mille

[#8]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Noi non possiamo fornire informazioni su singoli professionisti o centri di cura con riferimento al caso specifico. Non crediamo comunque che questo intervento abbia indicazioni nel suo caso.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente
Grazie mille Dr. Piana. per favore le aggiorno a mia situazione genitale, zero desiderio sessuale anche se mi passa davanti la donna piu' bella del mondo, non mi scatta piu' l'eccitazione , non ce' piu' la pelle erogena del pene, sento il mio pene come sotto semi-anestesia, pocchissima sensibilita' al pene, mi masturbo tutti i giorni una volta al giorno, difficolta erettile, devo farlo con la mano in continuazione appena lo lascio dorme subito, raggiungo l''eiaculazione ma senza oragasmo, come fosse uscito urina non sperma dal mio pene "anedonia eiaculatoria", nell'atto dell'eiaculazione sento un dolore e bruciore forte che dura fino mezz'ora nell'uretera, e subito dopo l'eiaculazione sento un bruciore anale forte, questa cosa da una settimana, ieri mi sono masturbato due volte, la prima ho avuto l'eiaculazione precoce senza piacere e orgasmo anzi mi dava fastidio il pene mentre mi masturbavo, la seconda ce' ho messo molto tempo e con molto difficolta' per eiaculare e sempre senza orgasmo e piacere, di notte non mi sembra per niente di avere un'erezione, al mattino mi sveglio con un pene che dorme completamente e ridotto di misura, 2 mesi fa mi svegliavo con un'erezione pure quando sono in erezione e' piu grande di misura, ora lo vedo ridotto.
1- che ne pensa dottore, siamo sempre sulla causa neurogena o anche puo' essere un fattore psicologico o prostatite?
2- l'iniezione di prostaglandine nel pene possa aiutare l'erezione ma per sentire il piacere intenso nell'atto sessuae come si fa?? ce' una crema che aumenta la sensibilita' al pene e che stimola la zona erogena del pene??
3- l'intervento subito e' da sette mesi fa, non capisco perche' solo da due mesi ho problemi sessuali, l'intervento fatto a dicembre, fino ad fine aprile non ho avuto problemi sessuali, se fosse un disturbo neurogeno, dovevo sentire subito dopo l'intervento i problemi sessuali non dopo 5 mesi dall'intervento o no??
grazie mille per il suo tempo prezioso dedicato a me e mi scusi per il disturbo.

[#10]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Finché lei non si sottopporrà alla valutazione diretta di un nostr Collega urologo con specifica competenza andrologica rimarremo solo nel campo delle mere ipotesi, che a lei non possono dare alcun vantaggio.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente
Grazie mille Dr. Piana, sono arrivato in Italia, a Parma, ho fatto una visita da una fisioterapista spec. in riabilitazione pelvica, mi ha toccato con il dito in un punto esterno sinistro all'ano (sul muscolo) digitopressione molto doloroso, e dito dentro l'ano da piangere dal dolore, mi ha lasciato un foglio che ce' scritto:
Dopo la valutazione iniziale si evince un dolore intenso alla cicatrice esterna (davanti l'ano), cicatrice aderenziale e fibrotica, ipertono pelvico importante con infiammazione e ipercontrattura della fionda pubo-rettale.
si consiglia visita specialistica con medico proctologo ed eventuale Rm pelvica.
data la situazione si consiglia ciclo di riabilitazione pelvica con strategie manuali e fisiche.
Io sto peggiorando, il dolore nel perineo e alle natiche aumenta, non riesco a sedermi, pure da sdriato e in piedi mi fa male, non risponde piu' al patrol e lyrica ( proprio tra ano e testicolo con crampi e fascicolazione), e zero desiderio sessuale, zero eccitazione, e impotenza e anedonia eiaculatoria.
Ho preonotato un visita dal proctologo giovedi prossimo.
mi hanno dato una visita andrologica ad OTTOBRE!!!!.
per favore qualche domande dottore:
1- che ne pensa da quasta risposta della visita?
2- al proctologo le chiedero' di farmi prescrivere un Rm pelvica e Emg del pudendo e colonoscpia o eco-trans-anale?
3- ho letto su internt ce' un dottore a Torino si chiama Dr. Bucci Rodolofo, specilista' in anestesia e terapia del dolore, che fa l'impianto sotto-cutaneo Neuromodulazione sacrale per nevralgia del pudendo, che ne pensa?
4. se fosse il problema del nervo pudendo e risolto il dolore con neuromodulazione sacrale ma per la disfunzioni sessuali come si fa? la prostaglandine per la l'erezione ma per il piacere sessuale e l'orgasmo da godere come si fa??
Grazie di cuore.

[#12]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
1. ci pare molto significativa
2. certo
3. che la strada è ancora lunga per porre queste indicazioni
4. una cosa alla volta, per carità
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#13] dopo  
Utente
Grazie di cuore Dr. Piana.
per favore:
-mi consiglia gia' di iniziare le sedute di fisioterapista' del pavimento pelvico anche prima che il proctologo mi vede (giovedi' prossimo), oggi ho la prima seduta?
- siccome la cicatrice mi fa molto male e sempre la sento piu' contratta, si puo' toglierla chirurgicamente (chirurgia estetica)??
grazie mille

[#14]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
1. non vediamo controindicazioni particolari;
2. questo non è di competenza urologica
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#15] dopo  
Utente
Grazie mille Dr. Piana.
ho fatto oggi la visita proctologica a Parma:
Dolore anale ed impotenza in seguito ad intervento per ragade ( sfinterotomia laterale sinistra) e milligan morgan per emorriodectomia, pregressi interventi fistola anale.
visita con anoscopia: esiti di sfinterotomia laterale sinistro; buona contrazione e rilasciamento; dolorabilita' all'esplorazione, mucosa regolare.
verosimile dolore neuropatico da ingare presso centri del pavimento pelvico ad alto flusso mediante elettromiografia del pavimento pelvico.
il paziente vine indirizzato al centro del pavimento pelvico di Vercelli-Ivrea ( dott. Mario Trompetto chirurgo colorettale).

-cosa mi consiglia a fare per favore dottore?
-ps: il proctologo oggi mi ha detto molto probabile che quando mi hanno operato con milligan morgan (senza il mio consenso tra l'altro, perche' io sono entrato in sala operataria solo per una ragade e skin tag) ha usato il chirurgo un strumento con temperatura molto alta per fermare il sanguinamento durante l'intervento e questa temperatura alta ha irritato i nervi della zona dell'emorriodoctomia, possibile questo cosa dottore?? grazie di cuore.

[#16]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Ci pare un'ipotesi assai poco verosimile e praticamente impossibile da dimostrare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#17] dopo  
Utente
Grazie Dr. Piana.
Ho fatto ELETTROMIOGRAFIA (esame ad ago):
muscolo sfintere striato esterno dell'ano dx e sx: att. spontanea assente. presenza di normale attivita' elettrica di tono basale normalmente modulata sia per via riflessa che volontariarmente, con pot. di U.M morfologia regolare.
CONCLUSIONI:
normale la compenente al R1 al riflesso pudendo anale bilaterlmente.
Reperti di normalita' nel muscolo sfintere esterno dell'ano bilateralmente.
esami nei limiti della norma.

POTENZIALI EVOCATI SOMATOSENSORIALI:
tibiale dx: non evocabile il potenziale al poplite ed il potenziale spinale. nella norma il potenziale corticale: pudendo a stimolazione bilaterale: il potenziale presenta morfologia disgregata e latenze aumentate.
pudendo dx e sx: il potenziale presenta morfologia disgregata a latenze aumentate con sx>dx.
CONCLUSIONI:
il potenziale presenta deficit di conduzione a carico di entrambi i nervi pudendo.

1- per favore dottore che ne pensa di queste risposte? causa e diagnosi?
2- che significa: tibiale dx: non evocabile il potenziale al poplite ed il potenziale spinale?
3- il deficit di conduzione del pudendo spiega la mia brutta impotenza sessuale? cura?
Grazie mille

[#18]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
L'interpretazione di questi accertamenti elettrofisiologici è competenza dei nostri Colleghi che si occupano specificatamente di urologia funzionale (o "neuro-urologi")
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#19] dopo  
Utente
Grazie mille Dr. Piana, sempre gentile e disponibile.
Mi puo' dire per favore dove ce' un centro in Italia di urologia funzionale (o "neuro-urologi")?? Ed in che citta'?
Grazie

[#20]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Per motivi di correttezza noi non possiamo dare indicazioni in merito a singoli professionisti o centri di cura con riferimento ad un caso specifico. Una breve ricerca in rete le potrà comunque facilmente dare qualche risultato.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing